Acireale, dopo il crollo in cattedrale necessaria la manutenzione

luglio 9, 2017

 

 

 

ACIREALE – Si dice dispiaciuto il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo per quanto accaduto in Cattedrale nel pomeriggio di ieri. “Le prime notizie ci confortano, sembrerebbe infatti che il bambino e l’adulto colpiti dal crollo di intonaco durante la celebrazione di un matrimonio non siano feriti gravemente. Ciò premesso è d’obbligo aprire una riflessione. Alcune delle nostre meravigliose e antichissime basiliche hanno bisogno di manutenzione straordinaria. Seppur di proprietà della Curia, sono beni architettonici preziosi ed edifici pubblici, dove ogni giorno si radunano decine e decine di cittadini e turisti. L’Amministrazione comunale acese in questi anni ha provato ed è riuscita ad intercettare due importanti finanziamenti che consentiranno interventi importanti nella chiesa di San Michele e nella chiesa di Aci Platani, ma dobbiamo riconoscere che da parte dell’Assessorato regionale e del ministero ai Beni Culturali ci sono poche possibilità di accedere alle risorse per i beni ecclesiastici. E’ bene dunque sollecitare Regione e Governo a una maggiore sensibilità, le nostre chiese, seppur di proprietà della Curia, sono a tutti gli effetti edifici pubblici, devono essere innanzitutto sicuri e vanno tutelati e valorizzati perché parte importante del nostro patrimonio artistico e architettonico”.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.