Akragas – Catania pensando al Trapani

aprile 15, 2018

 

 

 

CATANIA – Cristiano Lucarelli l’ha definita “la classica buccia di banana”. L’Akragas non ha nulla da perdere, il Catania tutto, perché non solo deve vincere, ma deve vincere bene per dimostrare di aver smaltito la delusione del pareggio con la Juve Stabia e per presentarsi al meglio della condizione mentale contro il Trapani, lunedì prossimo. Massima concentrazione, quindi, e nessuno sconto agli avversari.

In campo scenderà la migliore formazione possibile, considerata la squalifica di Bogdan, i problemi muscolari di Aya e la necessità di un turno di riposo per Marchese. Difesa rivoluzionata, quindi, ma centrocampo e attacco invariati rispetto alle ultime partite. Il Catania punta a sbloccare subito il risultato in modo da poter gestire la partita e risparmiare energie con i cambi nella ripresa. In particolare Brodic, Di Grazia, Ripa e Russotto, alla caccia di gol importanti da qui alla fine del campionato. La partita (inizio alle 14,30, sarà trasmessa in diretta da Ultima Tv)

Le probabili formazioni:

AKRAGAS (3-5-2): Lo Monaco, Scrugli, danese, Mileto; Saitta, Zibert, Caternicchia, Sanseverino, Pastore; Camara, Moreo. All. Criaco.

CATANIA (4-3-3): Pisseri, Semenzato, Blondett, Tedeschi, Porcino; Biagianti, Lodi, Mazzarani, Barisic, Curiale, Ripa. A disposizione: Martinez, Esposito, Marchese; Bucolo, Di Grazia, Fornito, Rizzo; Brodic, Ripa, Russotto. All. Lucarelli.

Arbitro: Paterna di Teramo.

Nella foto di Filippo Galtieri da calciocatania.it Kalifa Mannek e Maks Barisic, protagonisti nel girone di ritorno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.