AMT, come annunciato è l’era del La Rosa bis

settembre 12, 2017

 

 

 

Lo avevamo preannunciato nei giorni scorsi, ora l’annuncio ufficiale.

CATANIA –  “Sono profondamente consapevole della difficoltà dell’incarico ricevuto, delle carenza e dei disservizi che i Catanesi utenti dell’AMT vivono quotidianamente e dell’importanza che il trasporto pubblico ha per la nostra città. Sono però altrettanto consapevole che un serio lavoro di squadra può dare e darà risultati positivi – ha scritto il neo presidente Puccio La Rosa sul suo profilo fb -. Ecco perché in questo momento il mio pensiero è rivolto ai lavoratori dell’AMT, con cui da domani torneremo a lavorare insieme, e ai Catanesi. Ad entrambi – da Catanese figlio di questa città- chiedo di avere ancora un pò di pazienza (ma naturalmente non troppa!!!).

Puccio La Rosa, avvocato esperto di diritto civile, del lavoro e tributario, già più volte impegnato nell’amministrazione comunale, torna al vertice dell’Amt. E con lui rientra nel Cda l’imprenditrice Raffaella Mandarano, una laurea in ingegneria idraulica e un passato come presidente dell’Hi-Tech di Confindustria Catania. Rimane come terzo componente l’ingegnere Stefania Di Serio che era stata nominato nello scorso mese di marzo.
Nella precedente gestione sia La Rosa che Mandarano hanno dimostrato notevoli capacità manageriali, riconosciute sia dall’amministrazione sia dai lavoratori dell’azienda stessa; riorganizzando l’intero sistema e riuscendo a mettere in strada fino a 100 autobus al giorno, provvedendo all’apertura del parcheggio in piazza Borsellino, recuperando parte dei crediti vantati da anni nei confronti della Regione e ad ultimare le attività di completamento dell’autorimessa di San Giuseppe La Rena in cui la società Amt provvederà a trasferire i suoi uffici con un conseguente risparmio di spesa. Le medesime capacità ha dimostrato l’ingegnere Stefania Di Serio. La Rosa prende dunque il posto di Carlo Lungaro che ha guidato l’azienda in un momento di difficoltà con competenza e con spirito di servizio.
Nei prossimi giorni, il sindaco Enzo Bianco, insieme al nuovo Cda e all’assessore alle Partecipate Salvo Andò, terrà una conferenza stampa durante la quale sarà annunciato il potenziamento del parco vetture e le strategie per accedere ad alcune importanti linee finanziarie.

«Auguriamo buon lavoro a neo presidente Puccio La Rosa, tornato al vertice dell’Amt, e ai nuovi componenti del consiglio d’amministrazione Raffaella Mandarano e Stefania Di Serio. Speriamo che la partecipata del trasporto locale possa riavere la necessaria governabilità per poter riprendere a svolgere un servizio essenziale per la cittadinanza catanese». Lo dichiarano Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania, e Mauro Torrisi segretario del presidio provinciale della Fit Cisl catanese, in occasione della nomina del legale catanese alla presidenza dell’Amt.

«Auspichiamo ora – aggiungono – che si possa riprendere il confronto, sia con la presidenza sia alla con la partecipazione dell’amministrazione comunale, affinché si affrontino i gravi problemi dell’azienda, le questioni che riguardano il personale, le risorse, il rapporto con la Regione e il piano industriale».

Di seguito quanto avevamo già pubblicato la settimana scorsa.

La scelta del sindaco Enzo Bianco di nominare presidente dell‘Amt Puccio La Rosa fu presa “nel principale interesse pubblico connesso alla gestione dell’azienda”. Lo ha scritto  il sostituto procuratore della Repubblica Fabio Regolo nella richiesta di archiviazione dell’indagine per abuso d’ufficio su Bianco presentata al Gip Giovanni Cariolo e da quest’ultimo accolta, a fine luglio e resa nota da Palazzo degli elefanti il 1′ agosto. Incoraggiato dall’ok della magistratura Enzo Bianco sta per rinominare Puccio La Rosa nell’incarico di presidente dell’AMT, almeno secondo rumors del palazzo. Una decisione a questo punto assolutamente legittima, ma che lascia un po’ perplessi per una strana coincidenza. L’investitura dell’avvocato La Rosa dovrebbe avvenire il 12 settembre, sempre secondo i beni informati, e, stranamente, proprio per quella data lo stesso La Rosa avrebbe organizzato un incontro di chiara matrice elettorale a sostegno del candidato del Pd  Luca Sammartino invitando i “suoi” dipendenti della municipalizzata trasporti  “alle ore 19 presso il salone della Società Storica Catanese (via Etnea 248 pressi  cinema Lo Po’) sto promuovendo, dopo un lungo periodo di pausa, un incontro per rilanciare la nostra azione politica a Catania e in Sicilia a cui Ti chiedo di partecipare. Sicuro di poter contare sulla Tua presenza ti chiedo di voler estendere l’invito a chi riterrai opportuno. A martedì Puccio La Rosa”.

Un messaggio come tanti, ci mancherebbe, nulla di strano in questo periodo, ma la coincidenza fa pensare ad una nomina in chiave esclusivamente elettorale, che sminuirebbe i riconosciuti meriti dell’azione amministrativa del già presidente, ma vorremmo sbagliarci. Naturalmente siamo disponibilissimi ad ospitare un intervento scritto dell’avvocato Puccio La Rosa, vittima forse inconsapevole del calendario elettorale.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.