Calcio Catania: abbonamenti in crescita, è tornata la fiducia

agosto 7, 2017

Daniele Lo Porto

MASCALUCIA – Neanche il caldo torrido ferma il Catania che ieri ha disputato, in mattinata, una partitella in famiglia, poche ore dopo il confronto di sabato pomeriggio contro la Reggina. E’ stato anche l’ultimo appuntamento sul campo durante il ritiro pre campionato, iniziato il 14 luglio e concluso, appunto, ieri con il classico rompete le righe. Un giorno di riposo e gli atleti rossazzurri si ritroveranno sul campo martedì pomeriggio per iniziare la settimana di preparazione alla prima partita ufficiale della stagione, domenica prossima, alle 20,30, contro la Sicula Leonzio, partita valida per il gironcino di Coppa Italia che è completato dall’Akragas.

.la prima squadra si è confrontata con la Berretti, nell’occasione irrobustita da alcuni elementi dell’organico a disposizione di mister Lucarelli. Dopo un’ora di gioco in due tempi da trenta minuti, sfida conclusa sul 5-2: per la formazione maggiore: doppiette di Pozzebon e Rossetti, gol di Curiale; per gli avversari, reti di Di Stefano e Calil.

Pozzebon e Rossetti, quindi, ancora in evidenza. Entrambi gli attaccanti sono impegnati al massimo per convincere dirigenza e tecnico a riconfermarli nell’organico per la stagione che sta cominciando. Su Demiro Pozzebon ci sono state parole di conforto da parte di Cristiano Lucarelli, mentre un po’ più distaccato è apparso l’ a.d. Pietro Lo Monaco. Mattia Rossetti, invece, sembrerebbe destinato ad essere dirottato in un’altra squadra per avere l’opportunità di giocare con continuità e fare esperienza, ma il suo avvio di stagione lo ha sicuramente messo in evidenza e, nonostante la giovane età, potrebbe tornare utile in un campionato lungo e difficile. Ma il pacchetto offensivo, al momento, appare particolarmente numeroso e qualche sacrificio sarà necessario farlo.

Proprio nei giorni scorsi, infatti, un attaccante che sembrava già da tempo sul binario di partenza ha ottenuto la fiducia della società ed ha prolungato il suo contratto, con una soluzione economica gradita da entrambe le parti. “Il traguardo più importante, non riguarda me ma è quello collettivo: il nostro è già un buon gruppo, siamo competitivi e, dopo due stagioni travagliate, si respira davvero un’aria molto positiva. Il lavoro di mister Lucarelli è già evidente: è stato un grande calciatore e questo conta molto, comunica bene con noi, non fa sconti durante gli allenamenti ma prova a mettersi nei nostri panni. Mi aspetto molto di più da me stesso sul piano disciplinare e della continuità. L’esperienza insegna, sono cresciuto e il mio legame con questa città e con questi colori è profondo ed intenso: ho voglia di riscatto. Sono fiero di essere un giocatore del Catania. Qui finiscono le parole, dovrò essere capace di aggiungere i fatti”.

Da oggi, intanto, comincia la fase due della campagna: la vendita dei tagliandi per i nuovi abbonati, dopo che oltre 2.521 dei vecchi fedelissimi hanno confermato il loro posto al Massimino, con un saldo positivo di 179 unità in più rispetto alla scorso anno. Vento d’ottimismo.

Dal Giornale di Sicilia

Nella foto il tecnico Cristiano Lucarelli e il capitano Marco Biagianti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.