Calcio Catania, silenzio: parla Pulvirenti

settembre 12, 2017

 

 

 

Daniele Lo Porto

CATANIA – Atteso, annunciato, rinviato, ma alla fine Nino Pulvirenti, ex presidente del Calcio Catania, ma sempre “patron” del club etneo, si presenterà davanti ai giornalisti e, virtualmente davanti a tutto il popolo rossazzurro che seguirà la conferenza stampa tramite la diretta di calciocatania.it.

L’appuntamento è domani, alle 11,30, nella Sala congressi di Torre del grifo village, il grande centro sportivo pensato e voluto da Pietro Lo Monaco, da sempre al suo fianco, dalla Serie B ai confronti faccia a faccia con le grandi della Serie A, assente (“colpevole” come lo stesso Lo Monaco si è autodefinito) durante gli anni dell’autodistruzione del giocattolo Calcio Catania, ad opera principalmente di colui più volte difeso ed esaltante dallo stesso Pulvirenti: “la grande risorsa”, cioè Pablo Cosentino, colui che comprava i calciatori senza pagarli.

C”è grande attesa e curiosità per quello che potrà dire Nino Pulvirenti, protagonista principale in negativo dei “treni del gol” e di tutto cioè che ne è seguito, ma anche salvatore della patria, perché il suo intervento economico ha evitato nelle ultime stagioni il fallimento e quest’anno l’iscrizione al torneo di Serie C senza penalizzazione, grazie anche e soprattutto al risanamento finanziario avviato dal presidente Davide Franco e dall’amministratore delegato Pietro Lo Monaco.

Sul fronte sportivo, due giornate di squalifica per Cristiano Lucarelli. E’ costata cara la reazione verbale del tecnico etneo dopo la rissa a metà campo in seguito ad una entrata un po’ troppo rude di Esposito, nel finale del primo tempo. Lucarelli aveva pesantemente insultato un calciatore avversario e l’arbitro lo aveva espulso senza titubanze. “Una vittoria importante contro una delle favorite del campionato. Non penso che ci siano squadre come la nostra che possono fare cinque cambi mettendo in campo altri titolari”, ha dichiarato l’a.d. Pietro Lo Monaco tornando sulla netta vittoria contro il Lecce, in occasione della presentazione degli ultimi tre ingaggi: Giuseppe Fornito, Edoardo Blondett e Josè Correira Zè Turbo.” Ora dobbiamo fare il massimo anche domenica prossima. In tre gare sono andati in campo 23 giocatori su 25. Questo significa che c’è profondità nella rosa e tutti sono competitivi e potenziali titolari”, ha concluso Lo Monaco.

Prima fatica settimanale, oggi pomeriggio, per il Catania: mezz’ora in palestra, 50 minuti dedicati ad approfondimenti tecnico-tattici ed una breve sessione di lavoro aerobico. Mercoledì, in calendario una doppia seduta. Giovedì, rossazzurri in campo alle 16.30. Venerdì, allenamento in mattinata, convocazioni e, dopo pranzo, partenza per la Puglia, dove si terrà, sabato, la rifinitura prima della gara in programma domenica alle 16.30, al “Fanuzzi” di Brindisi, contro la Virtus Francavilla.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.