Ciclismo, il Giro d’Italia in Sicilia

marzo 19, 2018

 

 

 

 

CALTAGIRONE – Saranno effettuati interventi di manutenzione soprattutto sulle strade attraversate dai ciclisti, ma anche su quelle vicine. Ad annunciarlo è il sindaco Gino Ioppolo, in vista dell’appuntamento dell’8 maggio, il giorno della prima delle tre tappe siciliane del Giro d’Italia di ciclismo 2018 che, con partenza la mattina da Catania, si concluderà nel pomeriggio a Caltagirone dopo avere attraversato i territori di tre province (Catania, Siracusa e Ragusa) e avere mostrato al mondo panorami e bellezze monumentali mozzafiato (ben quattro luoghi riconosciuti dall’Unesco quali patrimonio dell’umanità: Catania, Pantalica, Palazzolo Acreide e Caltagirone).

 “Abbiamo chiesto alla Regione siciliana, nelle persone del presidente Nello Musumeci e dell’assessore alle Infrastrutture Marco Falcone – spiega il primo cittadino di Caltagirone – di intervenire per rendere sicure non solo le strade che fanno parte del percorso della gara, ma anche quelle che rientrano più complessivamente nel sistema viario interessato all’evento, trovando immediato riscontro operativo anche attraverso i vertici nazionali e regionali dell’Anas, che intendo ringraziare per la sensibilità sin qui dimostrata”.

            La tappa, lunga 196 chilometri, avrà il suo epilogo nella città della ceramica, dove i migliori ciclisti del pianeta percorreranno circa 6 chilometri all’interno del centro abitato. L’arrivo avverrà, dopo l’ardua salita (pendenza del 10 per cento) della via Torre dei Genovesi, all’incrocio di quest’ultima strada con il viale Regina Elena. Durante il percorso cittadino, il “serpentone” attraverserà tutti i luoghi di maggiore interesse culturale e turistico di Caltagirone, consentendo così alle telecamere di “immortalarli” e di mostrarli al mondo attraverso le oltre 200 televisioni accreditate di tutti i Paesi. Insomma, sarà una splendida opportunità, per la città di Sturzo, per mettere in evidenza le proprie peculiarità artistiche e non solo.                                                                       Il coordinatore della tappa è l’ex assessore regionale allo Sport e al Turismo Anthony Barbagallo, attuale deputato regionale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.