Città Metropolitana: concessi in comodato d’uso gli eliporti ai Comuni di Bronte e Militello

settembre 13, 2017

 

 

 

CATANIA – Le infrastrutture sono integrate nella rete provinciale dei trasporti, estremamente utile, nell’ordinario, per assolvere al trasporto celere, per mezzo dell’elisoccorso, dei pazienti nei centri ospedalieri attrezzati e, nello straordinario, per la gestione delle emergenze di protezione civile favorendo il trasporto dei soccorritori ed il rifornimento di merci e medicine alla popolazione colpita, anche quando sono inibite le ordinarie vie di trasporto

Il sindaco della Città Metropolitana di Catania, Enzo Bianco, ha firmato i provvedimenti con cui si concedono in comodato d’uso ai comuni di Bronte e di Militello in Val Catania le due strutture eliportuali che si trovano nei rispettivi territori.  L’eliporto di Bronte, realizzato nell’ambito del programma “Realizzazione infrastrutture eliportuali inserite in un programma di rete” nell’ambito del P.O. FESR Sicilia 2007/2013 in contrada “Sciara Sant’Antonio”, in territorio del Comune di Bronte, è stato oggetto di collaudo tecnico–amministrativo in data 06/08/2015 ed è abilitato all’uso diurno (H12), nelle more che si avvii l’iter di verifica previsto dall’E.N.A.C., che stabilisca se l’opera possa essere idonea ad essere classificata quale infrastruttura eliportuale per l’utilizzo H24.
L’eliporto di Militello di trova in contrada “Piano di Mole” è inserito nel medesimo programma ed anche per questa opera è stato effettuato il relativo collaudo tecnico–amministrativo, avvenuto in data 26/11/2015. La struttura è abilitata all’uso diurno (H12), nelle more che si avvii l’iter di verifica previsto dall’E.N.A.C., che stabilisca se l’opera possa essere idonea ad essere classificata quale infrastruttura eliportuale per l’utilizzo H24.
I due eliporti sono infrastrutture integrate nella rete provinciale dei trasporti, estremamente utile, nell’ordinario, per assolvere al trasporto celere, per mezzo dell’elisoccorso, dei pazienti nei centri ospedalieri attrezzati e, nello straordinario, per la gestione delle emergenze di protezione civile favorendo il trasporto dei soccorritori ed il rifornimento di merci e medicine alla popolazione colpita, anche quando sono inibite le ordinarie vie di trasporto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.