Da giornalista a zombie

aprile 28, 2017

 

 

 

CATANIA – Dario Giarrizzo è un attore siciliano che ha esordito nel settore cinematografico nel 2012, conseguendo l’attestato professionale di “Attore teatrale” riconosciuto dalla Regione Siciliana.  Da quell’anno in poi si cimenta in cortometraggi amatoriali, visibili su youtube.
A Militello Val di Catania, partecipa al suo primo Festival cortoweekend, una gara di cortometraggi, vincendo il riconoscimento come miglio attore protagonista (2014).  Contemporaneamente è presente, in veste di giurato, nei vari concorsi di bellezza nelle province catanesi.
Ha partecipato anche nei vari videoclip musicali di artisti emergenti catanesi. Nel 2015: interpreta un ruolo nel film “Sorpresa” del regista Francesco Maricchiolo mandato in onda  nelle tv locali siciliane, poi è un giornalista  nella fiction “Squadra antimafia 8 (nella 9° puntata) mandata in onda su Canale 5 a novembre 2016.
Sempre nel 2016 fa parte del cast  nella fiction “Immaturi-La serie” (che andrà in onda su Canale 5 nel 2017) con gli attori Luca e Paolo, Ricky Memphis Daniele Liotti.
Ha  partecipato ad uno spot pubblicitario proiettato  nelle sale cinematografiche siciliane del circuito del Cinema Apollo. Regia di Salvatore Arimatea. Altra esperienza come comparsa nella serie tv horror “Feel The Dead” (ruolo dello zombie della 5° puntata)  in uscita nelle tv americane. Regia di John Real.
Quest’anno ha scritto la  sceneggiatura di un cortometraggio, genere noir/thriller, di cui sarà anche interprete con la regia di Francesco Maricchiolo.  Collabora anche l’Accademia di Moda e Spettacolo di Gianni Vinciguerra. Attualmente è impegnato nel  cortometraggio  “Senza Ritorno”, con location tra Pedara,  Tremestieri Etneo Misterbianco e Motta Sant’Anastasia, che sarà presentato nei prossimi festival.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.