Fiumefreddo, nasce il movimento politico-civico Fiumefreddolab

luglio 11, 2017

 

 

FIUMEFREDDO – A pochi giorni dall’elezione dei nuovi organi comunali, sindaco, Giunta e Consiglio, si costituisce  “FIUMEFREDDOLAB”, un laboratorio politico di idee, proposte e programmi, come movimento politico civico territoriale che, a partire dalla realtà e dalle esigenze del Comune e del territorio jonico-etneo, estende la sua analisi e la sua progettualità alla Regione tutta. Il movimento prende avvio dalla considerazione critica che i Partiti politici, così come si sono configurati negli ultimi anni, sono venuti meno alla loro mission: verticistici, lacerati da guerre interne tra correnti e i cui rappresentanti sono troppo spesso autoreferenziali, interessati principalmente a logiche di potere e spartizione e distanti dai reali bisogni della realtà territoriale. La presenza quasi esclusiva di Liste civiche per lo più trasversali in quest’ultima competizione amministrativa e il disinteresse o lo scarso apporto dei Partiti ne è una ampia riprova. “Crediamo che bisogna ripartire dagli uomini, dalla loro storia personale e politica, dalle loro idee, dalla loro esperienza che deve essere messa al servizio dei giovani – spiega Marinella Fiume, di recente candidato sindaco e tra i promotori del movimento – per un necessario ricambio generazionale della classe dirigente, che non sia un salto nel buio, ma condivisione di buone pratiche nell’interesse dei Municipi, delle aree territoriali, della Regione tutta. Siamo dell’avviso che solo in questa direzione del “cambiare per fare” si possa fare buona politica, combattere la piaga della corruzione e del clientelismo, frenare la deriva populista e proporre nuova progettualità di cui ha estremo e urgente bisogno la nostra terra, dove molte, moltissime sono le cose da fare”.

“Individuiamo nelle politiche sociali e del lavoro, delle infrastrutture, della scuola e della formazione, della sanità, dell’ambiente, del turismo, le priorità e le linee guida per un possibile sviluppo locale e regionale; Riteniamo che la molla della responsabilità e del senso civico sia quella necessaria al cambiamento, perciò chiamiamo a raccolta la società civile  – si evidenziato nel documento programmatico al quale hanno aderito i consiglieri comunali, oltre Marinella Fiume, Maria Taormina, Giuseppe Nucifora e Giovanni Spinella, nonché studenti, professionisti, giovani e donne della Società civile- e anche tutti coloro che, nei Partiti, avvertono la nostra stessa necessità di essere presenti e dare il loro contributo in questo momento difficile della storia del nostro Paese. Con questo gruppo così costituito si relazioneranno gli Amministratori eletti, attraverso un dialogo sempre attivo e incontri periodici per discutere problematiche e scelte amministrative e portare avanti proposte condivise nell’interesse della Comunità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.