Giordana e il rosso delle donne

agosto 26, 2017

|Katya Maugeri|

NICOLOSI – Un evento per informare, sensibilizzare le coscienze in un periodo che sembra non avere tregua: la violenza sulle donne è un bollettino di guerra. Ogni giorno. Donne uccise per vendetta, gelosia, per “troppo amore”, affermano spesso i carnefici. Occorre urlarlo questo no, perché informare i giovani e spiegare loro a cosa vanno incontro è un atto di prevenzione indispensabile.
“Il rosso delle donne – Io sono Giordana” è un evento giunto alla seconda edizione, stasera alle ore 20,00 all’Anfiteatro di Nicolosi tra musica, danza e riflessioni si parlerà di femminicidio, di violenza e di speranza. “Provo una grandissima emozione nel percepire che attorno a me ci sono persone che credono alla mia lotta”, lo dichiara Vera Squatrito alla redazione di Sicilia Network mediapartner dell’evento, madre di Giordana Di Stefano uccisa con 48 coltellate da Luca Priolo, suo ex compagno. Una lotta che la madre non ha mai trascurato: giustizia ed ergastolo per coloro che si sono macchiati di questo terribile gesto. “Un evento, non a scopo di lucro, al quale parteciperanno artisti che mi supportano con la loro arte per dare voce e vita a Giordana e a tutte le vittime di violenza – continua la Squatrito – Il rosso delle donne , il colore dell’amore, del dolore e della rinascita per dare speranza e forza alla donne, perché solo la nostra unione potrà salvarci la vita garantendoci il diritto alla libertà”.
Ospiti della serata, presentata da Marinella Arcidiacono, Edoardo Saitta e i Brigantini, tanta musica, danza – la grande passione di Giordana- e spazio alle riflessioni, saranno questi i protagonisti di un evento che ha l’intento di dare voce a chi non ne ha più, una voce sottratta brutalmente.
“Spero che anche gli uomini gridano accanto a noi affinché possa essere un’unica voce, spero inoltre che le istituzioni possano dare il giusto prezzo al valore della vita – afferma Vera Squatrito – valore che equivale al rispetto chi non può più difendersi e per chi resta. Voglio ringraziare tutti gli artisti oltre all’informazione con i centri antiviolenza e le istituzioni, il mio desiderio è quello di far riflettere anche attraverso l’allegria, risate e riflessioni per dare inizio ad una nuova vita. Io ci credo, io sono Giordana. Per sempre”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.