Sciroccufest2017 premia i migliori talenti

settembre 17, 2017

 

 

 

GRAVINA DI CATANIA -La capacità di emozionare il pubblico e la determinazione di esibirsi al meglio di fronte a una giuria di esperti, ha permesso agli oltre venti partecipanti siciliani e calabresi della finalissima di “SciroccuFest17” di portare in scena anche la propria ambizione per aggiudicarsi i premi in palio, incentrati sulla formazione e sul confronto con alcune realtà prestigiose del panorama musicale nazionale e internazionale.
E dunque, sono i siciliani Simone Romano e Santi Briguglio i vincitori del premio “Sciroccu” sezione Senior che si traduce nell’accesso gratuito all’accademia romana “L’isola degli artisti” di cui sarà vocal coach il Maestro Paolo Li Rosi. Tanta l’emozione sul palco di Simone e Santi durante la proclamazione, sommersi dall’abbraccio degli amici di canto e dagli applausi commossi dei genitori e del pubblico. «Questo è il volto bello della musica – ha detto Li Rosi, direttore artistico della kermesse prodotta da “Musica e… Oltre” – fatto di “carne e ossa”, sudore, sorrisi e pianti. Il confronto e l’esperienza con l’aggiunta di tanta umiltà li farà crescere professionalmente. La giuria composta da Giovanni Di Prima, Maurizio Bassetta e Simona Cosentino li ha premiati per la loro originalità, la capacità di stare sul palco e l’interpretazione». All’interno dell’accademia, infatti, i ragazzi avranno la possibilità di accrescere il proprio bagaglio canoro, incontrando artisti come Simona Molinari e Nina Zilli, ma anche prestigiosi produttori, autori e case discografiche. Il premio “Buon compleanno Mimì” dedicato a Mia Martini, invece, è andato alla calabrese Ester Guerra: per lei il pass per il palco del Teatro Nuovo di Milano che il 24 settembre ospiterà vari artisti come Ornella Vanoni, Anna Tatangelo, Mario Venuti e tanti altri.
SciroccuFest17 ha previsto anche due riconoscimenti dedicati ai giovanissimi in gara nella sezione Junior: Mattia Gallo seguirà un master di formazione e a Martina Giarratana è andato il premio “Studio recording” attraverso cui potrà incidere presso uno studio di registrazione alcuni brani con la sua voce. «Sono opportunità che i ragazzi dovranno sfruttare al meglio – prosegue Li Rosi – Avere notorietà non significa stare sotto i riflettori, ma anche accrescere il proprio curriculum con professionisti che da oltre trent’anni sono l’anima silenziosa della musica. Grazie a quanti hanno reso possibile questa seconda edizione e alla SciroccuBand, sempre presente agli eventi di “Musica… e Oltre”. Accompagnare ancora una volta i ragazzi sul palco e percepire la loro emozione è per me motivo di orgoglio e stima». Si spengono, dunque, i riflettori sullo “SciroccuFest17” con l’esibizione dei vincitori dello scorso anno, Giovanni Saccà e Miriam Cassarino, ma la macchina organizzativa non si arresta: da ottobre si riparte con i casting per la prossima edizione.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.