I siciliani sono poveri

luglio 13, 2017

In Sicilia oltre la metà delle famiglie vive con meno di 18 mila euro, a fronte di un reddito medio familiare regionale di 21.800 mila euro, contro una media nazionale di circa 30 mila euro, con punte tra i 34 e 37 mila euro nelle regioni più ricche. Dal rapporto II/2017 “Congiuntura Res – Analisi e previsioni”, realizzato dalla Fondazione RES e presentato oggi a Palermo emerge che le famiglie siciliane sono le ultime di Italia quanto a disponibilità di reddito. Secondo lo studio, rimane “di difficile valutazione, comunque, l’entità dei redditi distribuiti al di fuori del circuito formale, fenomeno che fornisce una parziale spiegazione della tenuta della domanda aggregata, anche in periodi critici”.

La disoccupazione rimane il grave problema costante, “le stime relative al periodo 2017-18 indicano un progressivo miglioramento del mercato del lavoro, con un tasso di disoccupazione che potrebbe scendere al 20,9% a fine 2017 e poi al 20,6% nel 2018, in concomitanza con il superamento della crisi e con l’avvio della domanda e dell’attività di investimento”, si legge nel rapporto della Fondazione Res. I disoccupati sono saliti oggi a 383 mila (media 2016), rispetto ai 221 mila del 2007, e appaiono in progressivo aumento, soprattutto nella componente degli ex-occupati e in quella delle persone senza precedenti esperienze lavorative. Molti i giovani in precedenza inattivi che si affacciano sul mercato alla ricerca di un lavoro”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.