Intimidazione a un ex deputato regionale

novembre 9, 2017

GELA – “Sono vicino all’amico on. Pino Federico. Quello registrato la scorsa notte è un episodio vigliacco, perpetrato contro una persona perbene, serio professionista, integerrimo politico. A Pino Federico va la mia solidarietà, alle forze dell’ordine il mio sostegno perché, al più presto, possano fare luce su quanto accaduto”. Così il deputato di Forza Italia, Basilio Catanoso, commenta l’attentato incendiario che la scorsa notte a Gela ha distrutto il portone d’ingresso all’abitazione dell’on. Pino Federico.
Ancora un atto intimidatorio, infatti, contro un esponente politico di spicco. Ignoti la scorsa notte hanno appiccato il fuoco al portone dell’abitazione dell’ex deputato dell’Assemblea Regionale Siciliana, nel rione Margi. Il medico dentista è apparso scosso perché non si aspettava di subire un atto simile. Nulla di gravissimo dal punto di vista materiale. I danni sono lievi ma rimane pur sempre un episodio su cui riflettere ed indagare. Alla luce soprattutto di quanto accaduto la settimana scorsa, quando era toccato a Enrico Vella. In un maxi rogo ignoti incendiarono tre auto in via Pozzilo, compresa la sua. In una riunione del comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico è stato deciso di potenziare uomini e mezzi ma i malviventi sembrano non avere alcuna remora a continuare la propria azione di terrore.

“Esprimo piena solidarietà e vicinanza all’amico Pino Federico per il vile atto intimidatorio di cui è stato vittima. Confido che le Forze dell’ordine facciano quanto prima chiarezza sull’accaduto risalendo agli esecutori della criminale intimidazione.”. Lo dichiara l’on. Salvo Pogliese, coordinatore provinciale ed europarlamentare di Forza Italia, commentando l’attentato intimidatorio nei confronti dell’on. Federico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.