La banca del cuore

giugno 27, 2017

 

 

 

 

RIPOSTO -“La banca del cuore e la prevenzione cardiovascolare”, sabato 1 luglio, nella sala del Circolo velico del Porto internazionale dell’Etna “Marina di Riposto”, è il tema di una articolata giornata organizzata dal Rotary Club Giarre Riviera Jonico etnea, presieduto da Rudy Grasso, in collaborazione con la Fondazione Per il Tuo cuore” HCF Onlus. Dalle ore 8.30, alle 13.30 sarà attivata una postazione gratuita per lo screening di prevenzione cardiovascolare. Alle ore 18.30 si terrà il seminario sul tema “Il progetto La banca del cuore” che, dopo i saluti del presidente Rudy Grasso,
 del sindaco del Comune ospite di Riposto, Enzo Caragliano e del presidente del Circolo Velico, Filippo Patti, avrà come protagonista il dottor Michele Massimo Gulizia, Past President ANMCO, ideatore Progetto Banca del Cuore, Coordinatore Settore Operativo Banca del Cuore, direttore della Struttura complessa di Cardiologia dell’ospedale “Garibaldi-Nesima” – ARNAS Garibaldi . Rudy Grasso: “Le malattie cardiovascolari rappresentano il più importante problema di salute nel mondo occidentale. Tali malattie generano un pesante impatto sulle aspettative di vita delle persone, sulla qualità della vita di chi è malato e sull’impegno di risorse sanitarie. Ogni anno in Italia 240.000 persone muoiono per malattie cardiovascolari. Esse rappresentano la prima causa di morte nella nostra popolazione. Ogni anno si spopola una città per le malattie del cuore! Le malattie cardiovascolari non risparmiano neppure i giovani. Oggi, un ragazzo su tre è in sovrappeso e due ragazzi su tre fumano e mangiano in maniera scorretta: due tra i più diffusi fattori di rischio cardiovascolare. Esiste tra i giovani un bisogno di informazione e cultura sui fattori di rischio cardiovascolare. La promozione della cultura della prevenzione si delinea per la Fondazione come una sfida da vincere”. Spiega Michele Massimo Gulizia, promotore del progetto: «La salute del nostro cuore è il bene più prezioso: è
la nostra stessa vita. Per metterlo in “cassaforte”, nel 2015 in occasione della sesta edizione della Campagna “per il Tuo cuore”, nasce il progetto Banca del Cuore. Tale progetto, unico al mondo, promosso da ANMCO, Fondazione “per il Tuo cuore” HCF Onlus con il sostegno dell’Istituto Superiore di Sanità, ha l’obiettivo di costituire il primo grande registro permanente nazionale che raccolga ECG, valori pressori e le principali notizie anamnestiche di pazienti e cittadini italiani che afferiscono agli ambulatori dei reparti di cardiologia, alle cardiologie territoriali, ai gazebi di prevenzione organizzati su tutto il territorio nazionale in occasione delle Campagne “per il Tuo cuore” e comunque a tutti gli ambulatori di cardiologia, distribuiti su tutto il territorio nazionale aderenti al progetto. Dopo il grande successo dello scorso anno e dopo poco più di un anno dal suo lancio prosegue a vele spiegate il progetto Banca del Cuore che ha fatto registrare nelle Cardiologie aderenti la presenza di oltre 18.000 italiani (cardiopatici o solo in prevenzione). Dallo screening preliminare delle card è stato riscontrato che sui 18.000 elettrocardiogrammi effettuati, ci sono stati 231 casi (l’1,3%) di persone a cui sono state riscontrate anomalie a livello cardiovascolare che non sapevano di avere, tra cui pregressi infarti e fibrillazione atriale. In breve questa banca dati digitale rappresenterà la più grande risorsa conoscitiva per quanto riguarda l’uso ed i risultati dell’elettrocardiografia nella pratica clinica».
Mario Pafumi

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.