La consigliera desnuda e la volgarità della politica

maggio 25, 2017

 

 

 

|Daniele Lo Porto|

MINEO – Una foto “privata”, certamente, ma non volgare. Un ritratto artistico, con pochi veli, ma quanto bastano a coprire tutto. Una foto trovata nel pc o nell’ipad rubati tempo fa nell’abitazione, forse gli obiettivi di un furto su commissione. Una foto riprodotta in formato manifesto e affissa nei punti strategici della paese, una ventina di esemplari che sono stati prontamente rimossi da amici e parenti della vittima di uno squallido attacco politico. Sì, perché la bella donna tra i veli è una consigliera comunale di Castel di Judica. Lorena Mileti è nota per la grinta che mette nella sua attività di rappresentante dei cittadini, con coraggio e professionalità, senza fare sconti a nessuno. E proprio questa sua azione ha dato evidentemente qualcuno, avversario politico, evidentemente, che ha penato bene di intimidirla. Il furto a casa, poi la violazione del suo profilo fb dove sono state pubblicate le foto ritrovate nel pc, non possono essere certo un caso, ma piuttosto fanno parte di una strategia ben precisa. Lorena Mileti non si è piegata al ricatto psicologico: dopo la comprensibile indignazione, rabbia e vergogna è passata al contrattacco: prima la denuncia alla polizia postale, adesso ai Carabinieri, che ha concretamente aiutato nelle indagini. Voci di paese sostengono la pista della vendetta politica. Sono stati visionati filmati, ricostruita la sua attività di consigliera comunale, messi insieme tasselli. Il vile protagonista di queste vicenda di incredibile squallore  avrà presto un volto ed un nome.

“Sono più forte di prima, questa esperienza mi ha dato ancora più coraggio” ha commentato Lorena.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.