Lungomare Liberato, il primo appuntamento di luglio

luglio 1, 2017

CATANIA – Torna il Lungomare Liberato, domani è previsto il primo appuntamento del mese di luglio e molte associazioni – Assoutenti, Atlas, Catania Sub, Fratres, Le Aquile, Pantere, Serve the City, Volontari di Sigonella e di Picanello – saranno impegnate in una pulizia straordinaria della Scogliera (il raduno è fissato alle 8,30 in piazza Nettuno).

Sarà ripulita anche la spiaggia di San Giovanni li Cuti, dove è entrata in funzione la passerella che consente la discesa a mare ai diversamente abili. Per quanto riguarda il Lungomare liberato, domenica la grande isola pedonale sarà chiusa al traffico dalle 17 alle 21 e prevede come sempre esposizioni di prodotti artigianali a cura dell’assessorato alle Attività produttive.

L’Autobooks, in piazza Nettuno, oltre al consueto scambio dei libri, offrirà momenti di intrattenimento dedicata a testi di scrittori siciliani letti da gli attori della Federazione Italiana Teatro Amatori ( Fita).

Un appuntamento atteso dai catanesi, inoltre domenica pomeriggio saranno proposte alcune scene tratte dallo spettacolo “Bartulu” di Saverio Fiducia, ispirata agli ultimi anni di vita del politico Giacomo Di Bartolo, nato a Catania alla fine del Settecento e morto nel 1863. Di Bartolo fu un sapiente, un saggio capace di mutare tutto ciò che diceva in una sentenza, tanto che è rimasta nel lessico dei Catanesi l’espressione “E cu parra, Bartulu?”, che sintetizza la vicenda umana di un grande amministratore che dedicò la propria vita alla sua Catania. A interpretare lo spettacolo saranno, dopo un’introduzione di Santi Consoli che tratteggerà la figura di Di Bartolo, gli attori della Compagnia Fita Caf di Aci Catena – Turi Badalà, Maria Pia Russo e Giuseppe Torrisi – diretto dal regista Davide Pulvirenti.“

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.