Marsala, sindaco dimettiti

giugno 19, 2017

 

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo.

MARSALA – Facciamo nostra la rabbia dei cittadini e dei nostri iscritti Marsalesi e denunciamo la pesante condizione
di abbandono, incuria e sporcizia nella quale versa la Città di Marsala. La quinta città della Sicilia è in tali disastrate condizioni che è diventata la drammatica fotografia dello stato comatoso del tessuto sociale ed economico ascrivibile unicamente alla palese inadeguatezza amministrativa e politica della giunta del dottore Di Girolamo, sicuramente un bravissimo medico ma anche purtroppo un etereo ed inconcludente amministratore.
La semplice gestione dell’ordinario e del giornaliero è diventata quasi impossibile; riuscire a pulire una strada, a coprire e riparare le buche di una piazza ormai è quasi un traguardo “lunare”. Siamo al mito greco del mondo dell’impossibile, del traguardo irraggiungibile.
Questa Giunta ha centrato tutti gli obiettivi dell’inefficienza della inconcludenza e dell’assenza verso la soluzione anche di semplici problemi giornalieri dei cittadini, lasciamo immaginare quali sono i risultati raggiunti da questa Giunta sui grandi problemi economici del sistema produttivo cittadino.
Le Imprese marsalesi ormai sono sull’orlo del disfacimento con danni irreversibili verso i lavoratori e verso il sistema economico cittadino. Chiunque giri per la città ha modo di constatare quanto stiamo denunciando ed ha modo di constatare la totale assenza del Sindaco e della sua Giunta. Prima che questa inefficienza diventi irreversibile invitiamo il Dr. Di Girolamo a dimettersi per permettere ai cittadini marsalesi di eleggere una nuova amministrazione
che possa risollevare le sorti di questa grande e storica città.
Andrea Monteleone, segretario regionale; Ignazio Parrinello,  Segretario Provinciale del Sinalp

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.