Palagonia, fiamme e ulivo contro la violenza

settembre 16, 2017

 

 

 

PALAGONIA – Tante fiammelle di speranza, oltre seicento persone in corteo, insieme al sindaco Salvo Astuti. Istituzioni, associazioni, movimenti, singoli cittadini, tutti in corteo per ribadire il no alla violenza, dopo che tre vite umane sono state stroncate in meno di un anno. “Ciò che mi spaventa non è la violenza dei cattivi ma l’indifferenza dei buoni”, è scritto in uno striscione che precede il corteo. In piazza Municipio è stata messa a dimora una pianta di ulivo per ricordare le tre vittime della violenza brutale. Palagonia ha reagito questa volta, non deve lasciare spazio all’indifferenza.

“Sostengo l’iniziativa dell’Amministrazione comunale di Palagonia che  ha indetto una fiaccolata per dimostrare che la gente si oppone alla violenza in questo ultimo anno ha provocato tre omicidi in città. Nei giorni scorsi avendo chiesto un vertice sui fatti di Palagonia tra il prefetto, il questore e l’Amministrazione comunale per affrontare al meglio il tema della vigilanza e del controllo delle forze dell’ordine a Palagonia. Sono certo che le forze sane di Palagonia sapranno reagire alla violenza e collaboreranno con la magistratura e le forze di polizia per circoscrivere episodi e soggetti che non meritano cittadinanza in una comunità civile”. Lo afferma Marco Forzese, capigruppo dei Centristi per la Sicilia all’Assemblea regionale siciliana.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.