Quando la politica era servizio autentico. Inaugurato l’Auditorium Orazio Vecchio ad Acicatena

settembre 17, 2017

| Saro Faraci |

ACICATENA – Scoperta la targa che riporta in bella evidenza il nome del “sindaco della pace”, l’ex cinema Savoia da questa mattina sarà per tutti l’Auditorium Orazio Vecchio ad Acicatena, in ricordo di un uomo buono e cattolico, esemplare marito e padre di famiglia, rigoroso docente e appassionato politico, giornalista tutto d’un pezzo, persona poco avvezza al protagonismo del dire per dire, ma sicuramente più orientato al dire per fare. E soprattutto al fare per fare, tenuto conto del suo pragmatismo, soprattutto in politica, dato che fu sindaco di Acicatena per ben due volte, dal 1956 al 1968 e dal 1985 al 1988.

In tantissimi sono convenuti stamattina all’ex cinema Savoia, ex sindaci, parlamentari, assessori e consiglieri comunali, vecchi compagni di partito, la Democrazia Cristiana, nelle cui file Orazio Vecchio militò, provando a trasferire nella politica il suo impegno sociale e civico che aveva forgiato fin da giovane nei movimenti di ispirazione cattolica. La figura del “sindaco della pace”, che ispirò la sua azione a quella di Giorgio La Pira, è stata ricordata dal sindaco di Acicatena Nello Oliveri che ha apprezzato da sempre lo stile e il rigore e la statura morale di Orazio Vecchio, pur essendone avversario politico; mentre il ricordo puntuale dell’uomo, del politico-sindaco ad un passo dal diventare senatore, del docente e del giornalista è stata affidata a Nino Quattrocchi, ex sindaco di Acicatena, e compagno di partito del professore Vecchio. Poi è stata la volta dei nipoti e dei figli che hanno regalato alla platea il ricordo del loro familiare attraverso la lettura di brani inediti tratti da comizi e da scritti e la visione di un “amarcord” di foto ed immagini che hanno ripercorso la vita di Orazio Vecchio.

Non è stata una mattina nostalgica dei tempi andati quando la politica si faceva per autentico spirito di servizio e non per convenienze di poltrona. E’ stata una festa, una bella festa cittadina, che ha ridato luce e speranza al futuro di una comunità, quella di Acicatena, che troppe volte è caduta a terra facendosi male, ma altrettante volte è stata sempre capace di rialzarsi e ripartire con slancio. Il professore Vecchio è stato uno degli artefici delle stagioni del riscatto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.