Regionali: Berlusconi cerca casa a Palermo, forse a Brancaccio

agosto 20, 2017

 

PALERMO – Silvio Berlusconi avrebbe espresso il desiderio di trasferirsi a Palermo per seguire da vicino la campagna elettorale in vista delle prossime elezioni per la Presidenza della Regione. Non un toccata e fuga, ma una permanenza stabile, tanto che starebbe cercando  casa per stare il più possibile vicino al suo delfino Gianfranco Miccichè e al possibile candidato Gaetano Armao, anche se non si è ancora ben capito se da presidente o da vice presidente in pectore, se dovesse prevalere la leader ship di Nello Musumeci. L’ex cavaliere di Arcore potrebbe addirittura acquistare un appartamento, o un edifico, chissà, d’altronde non sarebbe nuovo a investimenti immobiliari in Sicilia. C’è il presidente di Lampedusa dove si recò da premier e acquisto una villetta. da allora le sue presenze a Lampedusa sono state puntuali e costanti, com’è noto. E, nell’inedito ruolo di consulente immobiliare, si propone il deputato dell’Ars, Vincenzo Figuccia (a sinistra, nella foto, con Berlusconi)

“Le recenti amministrative a Palermo, come a Roma, a Torino e in molte altre grandi città d’Italia, hanno dimostrato che modelli camaleontici, privi di una vera identità, sono fallimentari. Oggi la Sicilia rischia di presentarsi ancora una volta spaccata, forse perché qualcuno è in cerca di vetrine e palcoscenici che non gli appartengono più. Mi fa rabbia chi in maniera arrogante dichiara di poter correre da solo con un partito come Forza Italia, che dal nostalgico 61 a 0 si è ridotto a numeri da prefisso telefonico proprio per colpa di scelte miopi. Sono invece contento della decisione di Silvio Berlusconi di prendere una casa a Palermo e gli consiglio di farlo in uno dei nostri quartieri popolari, da Borgo Nuovo allo Zen, passando per Brancaccio o per il Cep, in modo da potere ascoltare tutti coloro che hanno giustamente perso fiducia nella politica degli ultimi anni, non sentendosi rappresentati, men che meno dai vertici di questa Forza Italia Siciliana. Le carni dei Siciliani purtroppo bruciano da troppo tempo. E’ arrivato il momento di dire basta a chi vuole solo inciuci in nome di nostalgiche visioni del passato. Non possiamo più attendere”. Lo afferma Vincenzo Figuccia, deputato di Forza Italia all’Assemblea regionale siciliana.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.