Regionali, Nello Musumeci e Giorgia Meloni in tour

agosto 4, 2017

Il caldo equatoriale non ha arrestato il tour di Giorgia Meloni in Sicilia. Tra le tappe e gli incontri politici nelle province della parte occidentale dell’Isola, la leader di Fratelli d’Italia ha voluto dedicare un momento di raccoglimento davanti alla stele che ricorda l’uccisione del giudice Rosario Livatino. Giorgia Meloni ha deposto un mazzo di fiori davanti al monumento dedicato al giovanissimo magistrato insieme all’ex presidente della commissione regionale Antimafia, Nello Musumeci. Come si ricorderà, Rosario Livatino diventò sostituto procuratore presso il tribunale di Agrigento e ricoprì la carica fino al 1989, quando assunse il ruolo di giudice a latere. Il 21 settembre del 1990 i killer della “Stidda”, l’organizzazione mafiosa agrigentina rivale di cosa nostra lo uccisero sulla Statale 640.

Livatino viaggiava senza scorta a bordo della sua vettura, una vecchia Ford Fiesta color amaranto, quando fu speronato dall’auto dei sicari. Tentò disperatamente una fuga a piedi attraverso i campi limitrofi ma, già ferito da un colpo ad una spalla, fu raggiunto dopo poche decine di metri e freddato a colpi di pistola. Nella sua attività si era occupato di quella che sarebbe esplosa come la “Tangentopoli siciliana” e aveva messo a segno numerosi colpi nei confronti della mafia , attraverso lo strumento della confisca dei beni. La sua uccisione colpì profondamente l’opinione pubblica siciliana.

Su Rosario Livatino, dal 2011, è stato formalmente aperto dalla chiesa il processo di beatificazione.

(Fonte: ilsitodisicilia.it)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.