Regionali, Pappalardo (Fratelli d’Italia): “Con Musumeci piena sintonia”. Messina: “E’ il candidato giusto”

luglio 27, 2017

 

 

ROMA – E’ sulla recente alleanza, annunciata da Giorgia Meloni, tra Fratelli d’Italia – Allenza Nazionale e il progetto civico guidato da Nello Musumeci che interviene  Sandro Pappalardo, coordinatore per la Sicilia Orientale di FDI. “In questi mesi – spiega Pappalardo – abbiamo girato molto per i territori e abbiamo percepito la grande volontà dei siciliani di voltare pagina e di credere in un progetto serio fatto da persone credibili. Per questa ragione Fratelli d’Italia, intercettando l’esigenza di buon governo che chiede la maggior parte dei siciliani, ha accolto l’appello pubblico di Nello Musumeci – persona integerrima e amministratore di grande spessore politico e morale – per dar vita a una lista del Presidente che si affiancherà alla lista civica. Si tratta di una convergenza frutto di un percorso comune che vede al centro tematiche prioritarie quali la sicurezza, la lotta alla disoccupazione, il turismo, le infrastrutture, la vivibilità delle città isolane. Fratelli d’Italia presenterà chiare proposte programmatiche per cancellare i cinque anni del disastroso governo Crocetta e per non cedere alla facile tentazione del grillismo che, come si può vedere nella Capitale, è pura improvvisazione amministrativa. Adesso la Sicilia è chiamata a voltare pagina: Fratelli d’Italia è pronta alla sfida”.

Nello Musumeci è il candidato giusto e, scegliendolo, la nostra presidente Giorgia Meloni ha ascoltato il territorio”. Lo dichiarano il coordinatore provinciale Manlio Messina e i vice Alberto Cardillo e Giuliana Salamone. “Condividiamo in pieno la scelta del candidato e ingraziamo Giorgia Meloni per aver seguito con grande interesse la vicenda siciliana, coinvolgendo la classe dirigente del partito”.

One Comment

  1. Chocolate Slim Per Dimagrire

    agosto 18, 2017 at 11:29 am

    In tutte le province, Fratelli d Italia lavora, attraverso i suoi coordinatori, per contrapporsi a quella che era la vecchia politica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.