Regione, la prima volta di Musumeci al Palazzo d’Orleans

novembre 18, 2017

PALERMO – Nello Musumeci, il nuovo presidente della Regione siciliana si è insediato a Palazzo d’Orleans.
Il cambio di consegne con l’uscente Rosario Crocetta s’è svolto in un clima cordiale e scherzoso. I due sono entrati insieme nella sala Alessi, sorrisi e strette di mano. Crocetta ha regalato a Musumeci “Viaggio in Sicilia”, di Johann Wolfgang Goethe, il neo governatore ha ricambiato la cortesia donando cinque testi di Oscar Wilde (il ritratto di Dorian Gray, Aforismi, La ballata del carcere di reading, Salomè e L’importanza di chiamarsi Ernesto) e un libro con una raccolta di foto di Luigi Pirandello. “Lei è una persona trasgressiva, avrei voluto regalarle un testo di Pasolini che lei adora come lo adoro io ma non l’ho trovato”, ha detto Musumeci rivolgendosi a Crocetta.

“Abbiamo fatto il punto della situazione con il ragioniere generale della Regione e con l’assessore designato all’Economia Gaetano Armao: la situazione finanziaria è assai grave – ha detto ai giornalisti subito dopo la cerimonia di insediamento a Palazzo d’Orleans -, spero in un esercizio provvisorio per non oltre due mesi”. E sulla vicenda degli “impresentabili” dichiara: “Deputati indagati? Io darò un nuovo stile, ci sarà un cambiamento rispetto agli ultimi settant’anni”. E sulla giunta: “Leggo di toto-nomine e toto-assessori: è tutto falso. Sarò io stesso a comunicarvi la squadra”.

“Tanti auguri a Nello Musumeci nuovo presidente dei siciliani. Con lui e il centrodestra al governo della Sicilia, sono certo, si aprirà una nuova stagione positiva per la nostra amata Isola. I disastri lasciati da Crocetta e dal Pd sono tantissimi e gravissimi, ma Nello è garanzia di etica ed efficienza amministrativa.” Lo dichiara l’on. Salvo Pogliese, coordinatore provinciale ed europarlamentare di Forza Italia, commentando la proclamazione a Presidente di Musumeci.

“Benvenuto presidente Musumeci e buon lavoro! Adesso inizia un cammino parecchio difficile ed allo stesso tempo esaltante, che corona una carriera politica ed amministrativa che in Sicilia ha pochi eguali.” E’ l’augurio che il segretario generale territoriale Giovanni Musumeci, manda a nome di tutta la Ugl di Catania al neo governatore siciliano che oggi è stato proclamato e si è insediato a Palermo. “Purtroppo il tempo per festeggiare è poco perché bisogna mettersi subito a lavorare viste le tante emergenze che affliggono la nostra isola. Per questo auspichiamo che la giunta regionale possa essere completata e presentata entro pochi giorni e ci rivolgiamo a tutti i partiti della maggioranza, affinché trovino l’accordo nell’assoluto interesse dei siciliani e del buon governo che in questi anni è mancato. E’ il momento di correre per affrontare i numerosi problemi che riguardano anche la nostra area metropolitana di Catania, a partire dalla vertenza Pubbliservizi che necessita di una soluzione con il fondamentale aiuto della Regione siciliana, per il salvataggio di 380 posti di lavoro. Noi come sindacato siamo pronti a fare la nostra parte – conclude il leader della Ugl Catanese – con spirito sempre propositivo e costruttivo, ma anche critico qualora se ne dovesse presentare l’occasione. Di certo per noi e per il nostro territorio la presidenza Musumeci è una garanzia e un segnale di speranza nella direzione della rinascita e del rilancio della Sicilia.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.