Scuola, i docenti del Sud migranti senza speranza

agosto 21, 2017

PALERMO – “Anche quest’anno le istanze di trasferimento di migliaia di docenti del Sud sono rimaste insoddisfatte. Nonostante tante speranze e promesse il ritorno definitivo nelle regioni meridionali ed in Sicilia per molti di loro, specie gli assunti prima del 2014, resta un miraggio. Davanti a questa prospettiva anche il ritorno per un solo anno tramite la mobilità annuale continua ad essere un semplice sogno. Numerosissimi docenti di diverse classi di concorso il prossimo anno scolastico saranno costretti ancora ad emigrare, lasciando famiglie e affetti, in seguito al diniego del Miur di concedere i posti di sostegno in deroga ai docenti di ruolo. Il governo regionale nulla ha fatto per intervenire sul Miur affinché le utilizzazioni degli insegnanti vengano effettuate con criteri diversi che permettano di
non confermare un docente non specializzato precario al posto di un docente di ruolo ma non titolare nell’Istituto interessato. Ciò consentirebbero di fare un passo importante per migliorare la qualità dell’insegnamento di sostegno nel Sud Italia a vantaggio degli studenti e nel contempo si darebbe soddisfazione anche alle esigenze di avvicinamento del personale docente”. Lo afferma Vincenzo Figuccia, deputato di Forza Italia è all’Assemblea regionale siciliana.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.