Tutto il meglio di Braido in un solo cd

luglio 28, 2017

 

 

 | Salvo Reitano |
Per tutti è “il chitarrista di Vasco”. Un polistrumentista che si esibisce su generi diversi tra loro, dotato di una completezza compositiva assoluta. Stiamo parlando di Andrea Braido e del suo nuovo lavoro: The best of Andrea Braido uscito per Videoradio Edizioni Musicali, con distribuzione Self.it.
“Far uscire “ The best of Andrea Braido” – dice alla nostra redazione il musicista – è stata una bellissima idea di Beppe Aleo, mio produttore e discografico da 13 anni che ho accolto con entusiasmo”. 
Ricordiamo che in carriera Braido ha collaborato con il gotha della musica italiana ed internazionale. Oltre al già citato Vasco Rossi, facciamo qualche altro nome: Nicolette Larson, Pierangelo Bertoli, Patty Pravo, Francesco Baccini, Zucchero, Raf, Eros Ramazzotti, Mina, Riccardo Fogli, Adriano Celentano, Ligabue, Antonella Ruggiero, Paola Turci, Enzo Jannacci, Angelo Branduardi, Laura Pausini, Frank Gambale, T.M. Stevens, Carl Palmer e Marcus Miller.
Non si può inoltre dimenticare la sua presenza nell’orchestra delle prime due edizioni di Stasera pago io, programma di enorme successo condotto da Fiorello. In quell’occasione Braido si trovò a suonare con ospiti internazionali del calibro di Liza Minnelli, Lenny Kravitz, Dionne Warwick e Lionel Richie.
Con la Videoradio di Beppe Aleo ha già pubblicato undici cd e un dvd.
Braido è dai più conosciuto come eccellente chitarrista, ma in realtà come abbiamo detto è un polistrumentista di primo livello. Suona infatti anche basso, batteria, percussioni, tastiere e pianoforte. Fra tournée ed impegni personali, come stage e session, in carriera ha suonato in Germania, Austria, Repubblica Ceca, Ungheria, Spagna, Portogallo, Belgio, Olanda, Estonia, Unione Sovietica, Inghilterra ed in quasi tutto il Sud America.
I pezzi dell’album arrivano dai cinque dischi precedenti: “Braidus in funk”, “Sensazioni nel tempo”, “Latin Braidus”, “Jazz Garden & Friends” e ” Dai Beatles a Jobim passando per…”, con quattro bonus track inedite.
“Se un fan o chi non mi conosce vuole avere un’idea generale del mio lavoro – prosegue – lo può fare con questo disco”
“I brani – conclude Braido – sono quasi tutti frutti di mie composizioni e vi suono come polistrumentista, non solo con la chitarra, passando nelle varie tracce dei brani dal funky, al jazz e Latin jazz, allo Spanish, per arrivare poi all’ambient, al pop, al rock ecc… “.
Chi ama la musica non può non apprezzare questo lavoro dove Andrea Braido dimostra qualità creative di grande e assoluto valore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.