Università, “Caso Maggio”: il CGA dà ragione a Bellantoni, colloqui rinviati

settembre 15, 2017

 

 

D.L.P.

CATANIA – Il Consiglio di giustizia amministrativa ha accolto l’appello cautelare dell’attuale direttore generale dell’Università di Catania, Candeloro Bellantoni. L’ordinanza del CGA sospende la fase cautelare perché il direttore generale Bellantoni ha messo in dubbio la giurisdizione, se sia competenza del giudice del lavoro o del giudice amministrativo, in quanto pende attualmente un giudizio per regolamento di giurisdizione davanti alla Cassazione.

In termini pratici i colloqui che si sarebbero dovuti tenere a breve scadenza, compreso quello del dottore Lucio Maggio, ricorrente, sono “congelati”, fino a nuovi sviluppi processuali, presumibilmente fino all’anno prossimo, e nel frattempo Candeloro Bellantoni continuerà a svolgere le funzioni di direttore generale dell’ateneo catanese.

“Il pronunciamento del CGA offre il giusto riconoscimento della correttezza del proprio operato all’Ateneo catanese – commenta il rettore Francesco Basile -. Tale provvedimento consente al dott. Bellantoni di proseguire con serenità il proprio lavoro, avviato il 1° luglio scorso, già particolarmente apprezzato all’interno della comunità accademica catanese”.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.