Università, massima trasparenza nel nuovo incarico di direttore generale

luglio 26, 2017

 

 

PALERMO – “Sulla selezione del nuovo Direttore generale dell’Università di Catania il Tar ha detto parole chiare sulla illegittimità delle procedure seguite dall’Ateneo per ad venire alla nomina. Avevo segnalato le storture presenti nel bando che di fatt escludevano anche dirigenti interni nella possibile designazione a Direttore generale. Ora i giudici amministrativi si sono espressi circa anche la presenza di soggetti non esperti nella commissione selezionatrice e auspico che il magnifico rettore Francesco Basile ne prenda atto e dia il massimo della pubblicità alle procedura di
selezione ridotta a quattro soggetti rendendo pubbliche anche le date dei colloqui. Non è tempo di valutazioni contra o ad personam.
L’Università di Catania ha già pagato lo scotto di decisioni poco razionali e legittime persino con la decadenza del precedente Rettore sulla vicenda dello Statuto. Il nuovo Direttore generale venga riselezionato rapidamente per fare uscire dallo stallo l’Ateneo”. Lo afferma Marco Forzese, capogruppo dei Centristi per la Sicilia all’Assemblea regionale siciliana.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.