Vera Squatrito: “Giordana vive nel mio coraggio”

luglio 26, 2017

Intervista a Vera Squatrito, madre di Giordana Di Stefano, uccisa con 48 coltellate. Aveva 20 anni. A toglierle la vita, il suo ex fidanzato, Luca Priolo nella notte del 6 ottobre del 2015.

“Luca Priolo era capace di intendere e volere, non aveva problemi di carattere emotivo” si sarebbe attivata infatti una rabbia narcisistica per eliminare l’oggetto che osava minacciarlo e che l’aveva umiliato nella sua immagine di uomo. A sostenerlo è il collegio di esperti nominato dal Gup di Catania.
Nei giorni scorsi, inoltre, il Tribunale del riesame di Catania ha rigettato la richiesta dei suoi legali, gli avvocati Sergio Di Mariano e Gaetano Agosta, di affidare il giovane, in regime di arresti domiciliari, alla comunità Exodus di don Mazzi.
La prossima udienza è prevista per il 31 ottobre 2017.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.