Sant’Agata liberata e proiettata

agosto 15, 2017

 

 

 

CATANIA – Dopo l’apertura straordinaria del sacello, giovedì 10 agosto, altre due le novità importanti quest’anno nell’ambito dei festeggiamenti estivi in onore di Sant’Agata,  previste entrambe per mercoledì 16: la statua di Sant’Agata posta sull’altarino di via Dusmet, vandalizzata nel mesi scorsi sarà scoperta alle 17.30 da Sindaco e Arcivescovo, dopo il restauro realizzato dall’Accademia delle Belle Arti e curato dal Direttore Virgilio Piccari e della Soprintendente ai Beni Culturali Mirella Patanè; la seconda sempre giorno 16, dopo la tradizionale processione del Velo di Sant’Agata a partire dalle ore 19 con la sosta ed il tradizionale messaggio in via Dusmet, la serata si concluderà alle ore 21 con uno spettacolo di video mapping sulla facciata di Palazzo dei Chierici con la proiezione delle due opere realizzate da Fabrizio Villa per la Festa del 2016 e del 2017 e a seguire con la Notte bianca della cultura, con i musei e i siti culturali della città aperti fino a mezzanotte.
Confermati ovviamente gli altri tradizionali appuntamenti: sabato 12 la Festa di Sant’Euplio (alle 9 la traslazione del Braccio reliquiario del Compatrono nella chiesetta di piazza Borsa e alle 18 la Messa in cattedrale); giovedì 17 agosto, il giorno dedicato all’891mo anniversario del ritorno a Catania delle reliquie di Sant’Agata da Costantinopoli, alle ore 8 l’apertura del Sacello e la traslazione sull’altare della cattedrale delle Busto reliquiario, alle 19 la Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo metropolita e la processione delle Reliquie da piazza Duomo, porta Uzeda, via Dusmet, via Porticello, piazza San Placido, via Vittorio Emanuele e ritorno in piazza Duomo; si conclude venerdì 18 con la giornata della Solennità della Dedicazione della Cattedrale. Due i concerti previsti in Cattedrale con il Maestro Salvatore Reitano, sabato 12 agosto alle 20 e venerdì 18 alle 20.
“Vogliamo che anche la festa estiva – concludono Marano, Barletta, Zimbone, Giordano, Di Blasi, Donzuso e Percolla – possa essere vissuta con passione e serenità dai tanti catanesi che restano qui ma anche dai tantissimi turisti presenti a Catania. Una Festa di devozione per la nostra Agata, dando sempre un pensiero a chi soffre, ma anche un’occasione per vivere la nostra splendida città”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.