A Bronte l'Expo del pistacchio 2018

 

 

 

 

BRONTE – Arte, cultura e prodotti tipici a Bronte. Il pistacchio verde di Bronte dop ha fatto bella mostra di se alla conferenza stampa di presentazione della 29’ edizione dell’Expo del Pistacchio, effettuata fra i dipinti della pinacoteca Nunzio Sciavarrello. Presenti in sindaco, Graziano Calanna, il presidente del Consiglio comunale Nino Galati, gli assessori Giuseppe Di Mulo e Chetti Liuzzo ed anche il prof. Biagio Fallico, docente dell’Università di Catania. Quest’anno l’Expo propone un connubio che sembra già vincente. Parteciperanno, infatti, i maestri cioccolatieri di Perugia e di Modica, perché il pistacchio di Bronte ed il cioccolato insieme possono accontentare i palati più esigenti.

E l’assessore Giuseppe Di Mulo, dopo i doverosi ringraziamenti a tutti gli sponsor ed a tutti coloro che stanno partecipando alla riuscita della manifestazione lo ha sottolineato. “E’ dal primo di agosto che lavoro per questo evento. – infatti ha affermato – Il risultato è stato una maggiore presenza di stand lungo il percorso delle manifestazione. Tanti gli spettacoli che accoglieranno al meglio i turisti e poi, oltre al pistacchio dop, il migliore cioccolato. Una delizia che invito tutti ad assaggiare”. Come ormai consuetudine coinvolto il mondo della scuola: “Abbiamo invitato studenti del territorio, della provincia di Catania ed anche delle altre provincie. – ha affermato l’assessore Chetti Liuzzo – Riteniamo, infatti, che la conoscenza del territorio e della sua cultura sia sempre più importante nella formazione dei giovani. Inoltre gli studenti quest’anno saranno sempre protagonisti. Pensate realizzeranno anche un “app” per aiutare i visitatori. Inoltre – conclude – Sarà inoltre possibile effettuare visite guidate nei monumenti e presso le aziende di pistacchio”.

Soddisfatto il sindaco Graziano Calanna: “Sono certo – infatti, ha concluso – che sarà un successo anche quest’anno. Tutto merito di una capillare organizzazione, coordinata al meglio da Nino Minio e Patrizia Orefice, e del nostro pistacchio unico al mondo per gusto e bontà. Invitiamo tutti ad assaggiare il pistacchio dop di Bronte, approfittando di una festa che premia la sicilianità. Sono tantissimi – infatti conclude – gli spettacoli ed i gruppi siciliani di sicuro livello che si esibiranno. Possiamo dire – conclude – che il pistacchio lancia un messaggio forte, identificando e solidificando le nostre radici”.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *