A Pedara ricordati gli eroi di Capo Bon

A Pedara ricordati gli eroi di Capo Bon

PEDARA – Rappresentanze dei Gruppi ANMI, Associazione Nazionale Marinai d’Italia, di Catania, Acireale e Paternò con i rispettivi Presidenti (cav. Michele Russo, Luigino Matteu e Gianfranco Petrarca) hanno  partecipato alla cerimonia in onore dei Caduti della Battaglia di Capo Bon di cui ricorre l’ 81° anniversario (13 dicembre 1941). In battaglia persero la vita 817 marinai, tantissimi siciliani e tra questi l’ammiraglio Antonino Toscano, Medaglia d’Oro al Valor Militare (al quale è dedicato il Gruppo di Catania) e il SC Giuseppe Raciti, Medaglia d’Argento al Valore Militare (al quale è  dedicato il Gruppo di Acireale).

La cerimonia ha avuto inizio con la santa messa, officiata da padre Santino Salamone, nella Basilica di Santa Caterina a Pedara, alla presenza del delegato regionale della Sicilia orientale, contrammiraglio Vincenzo Tedone, di ufficiali superiori in rappresentanza della Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Catania, del Comando Base Aeromobili Guardia Costiera di Catania, di Maristaeli Catania, del 41° Stormo Antisom-Sigonella, del sindaco di Pedara Alfio Cristaudo, del comandante della Stazione Carabinieri, di Barbara Di Giovanni, del Corpo delle Infermiere Volontarie Croce Rossa, e delle associazioni combattentistiche e d’arma. Al termine della celebrazione è stata recitata a memoria la Preghiera del Marinaio dal socio del Gruppo di Paternò, Vincenzo Piazza di 96 anni.

Successivamente è iniziato il defilamento del corteo diretto al Palazzo Pulvirenti per la deposizione della corona di alloro al busto bronzeo dell’ammiraglio Antonino Toscano. La corona di alloro è stata depositata accompagnata dalle note musicali “La leggenda del Piave”, a seguire il “Silenzio” ad opera del piccolo trombettiere Salvuccio Rascunà, quindi l’Inno di Mameli.Al Centro culturale “Conchita D’Agata” del locale Expò sono seguite le allocuzioni del presidente cav. Michele Russo, del Sindaco Alfio Cristaudo, del delegato regionale contrammiraglio Vincenzo Tedone e del 1° Luogotenente Tedesco della Segreteria Comando di Maristaeli.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *