Solarium abusivo sequestrato dalla Guardia costiera

settembre 13, 2018

 

 

 

ACIREALE  – Demanio marittimo sotto controllo. Continua l’attività dei militari della Guardia costiera di Catania sul litorale jonico nell’ambito della tutela ambientale e del rispetto delle aree di propria competenza. Ieri è stato disposto il sequestro di un grande solarium, realizzato abusivamente, lungo la scogliera sottostante il faro di Capomulini, una costruzione storica di pertinenza della Marina Militare. Nel corso di un sopralluogo lungo il litorale della frazione di Acireale, è stata rilevata, infatti, l’esistenza di una grande pedana, realizzata con tavole di legno, di oltre 220 metri quadrati, strutturalmente poggiata sugli scogli, dotata di una scaletta d’accesso in legno della lunghezza di 20 metri, che funge da solarium ad uso della società Capomulini srl, che svolge attività di ristorazione. Dall’esame dei documenti in possesso dell’amministratore dell’adiacente complesso turistico, è emerso che il solarium e la scaletta sono stati realizzati senza la prevista autorizzazione della Regione Siciliana, addirittura il gestore aveva già ricevuto una diffida a non montare la struttura precaria in legno.

La Capitaneria di Porto di Catania ha, quindi, proceduto al sequestro della struttura abusiva e a deferire alla Procura della Repubblica di Catania l’amministratore della società per aver “realizzato opere sul demanio marittimo senza la prevista autorizzazione ed innovazioni abusive non autorizzate”. Già nei giorni scorsi i militari della Guardia costiera hanno rilevato altre violazioni sul terreno demaniale. A Catania, nei pressi della garitta spagnola, vicino al porticciolo di Ognina, sono state elevate infrazioni amministrative a carico di venditori ambulanti abusivi che avevano occupato il suolo pubblico. Più recentemente è stato sequestrato lo storico chiosco sul belvedere di Acicastello, proprio di fronte al Municipio, completamente abusivo, realizzato sul demanio marittimo, all’ingresso, venendo da Catania, della cittadina turistica.

D.L.P.

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *