Rifiuti, premiati i Comuni virtuosi


 
 
 
 

CATANIA – Oltre 400 studenti degli istituti scolastici dell’intera Sicilia hanno assistito al taglio del nastro della Decima edizione del Progetto Comfort, la più autorevole vetrina del Sud Italia dedicata all’ambiente, ai rifiuti, al wellness, energia, fonti rinnovabili e bioedilizia che rimarrà aperta a Catania, alle Ciminiere di piazzale Asia, fino a sabato 14 aprile. Un appuntamento particolarmente atteso quest’anno in quanto celebra i primi dieci anni di una manifestazione cresciuta in numeri e qualità. Un riconoscimento arrivato anche da Poste Italiane che per l’occasione ha realizzato un annullo filatelico celebrativo.

“Assisteremo a tante novità, i visitatori potranno conoscere oltre 150 aziende, che hanno dato fiducia – ha dichiarato il direttore marketing Progetto Comfort, Giusy Giacone – questo ci gratifica e da una maggiore visibilità alla nostra città e a un settore, quello delle fonti rinnovabili e dell’ambiente, che in Sicilia sta crescendo molto”. All’inaugurazione erano presenti anche il dirigente generale del Dipartimento Acqua e Rifiuti della Regione Siciliana, Salvatore Cocina, nonché presidente del Comitato Tecnico Scientifico di Progetto Comfort e il presidente di Progetto Comfort, Salvatore Peci. Subito dopo l’apertura, il presidente della Regione Nello Musumeci ha partecipato alla Premiazione Regionale dei 146 Comuni Virtuosi nel campo della Raccolta Differenziata.

“La raccolta differenziata è uno degli strumenti di crescita del nostro “sistema rifiuti” in Sicilia, siamo l’ultima Regione in Italia e abbiamo il dovere di recuperare il tempo perduto – ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana– Per farlo, serve il coinvolgimento dei comuni e delle comunità. La consapevolezza della gente che fare la differenziata significa non solo compiere un atto di civiltà, ma anche puntare al risparmio. Siamo già a buon punto: quasi la metà dei comuni siciliani ha superato il 50%. Ma ci sono grandi città, come Catania e Palermo, che si fermano al 10-15%. Quindi, da un lato premiamo i sindaci e i comuni che costituiscono un modello ed un esempio, dall’altro stimoliamo quelli che ancora non l’hanno fatto. Dal canto suo, il Governo sta predisponendo il nuovo piano dei rifiuti e quello delle bonifiche, sollecitando la realizzazione dei nuovi impianti per il trattamento dei rifiuti”.

“Il tema della corretta gestione dei rifiuti è al centro dei molti convegni organizzati nell’ambito del progetto Comfort – ha commentato l’ing. Salvatore Cocina – oggi abbiamo voluto dedicare uno spazio importante ai risultati raggiunti dai comuni siciliani: Sono 37 quelli che hanno superato la soglia del 65% di raccolta differenziata prevista per legge (nel 2016 erano 23), 71 i comuni che si attestano tra il 50% e il 65% di raccolta differenziata (nel 2016 erano 51); altre amministrazioni hanno ricevuto una menzione speciale perché raggiungono alte performance dovute all’avvio della raccolta porta a porta”. La Sicilia, i suoi comuni e le sue aziende hanno, dunque, finalmente imboccato la strada dell’economia circolare, con l’aumento della domanda di energia sostenibile, di efficienza energetica e bioedilizia e la crescente sensibilità sui temi della raccolta differenziata e del riciclo e recupero di materia.

Il Salone ospiterà domani la Premiazione Nazionale SERR 2017, tappa finale della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti. Quest’anno la Regione Siciliana, per la prima volta nella storia della SERR, è candidata a vincere il Premio Nazionale, su 4.422 azioni realizzate in Italia. Premio che sarà assegnato dagli sponsor che supportano questa edizione, ovvero i Consorzi di Filiera per il recupero degli imballaggi (CONAI, CIAl, Corepla, Coreve, Ricrea, Rilegno e Comieco).

In Sicilia, grazie allo sforzo di promozione e di coordinamento dell’Ufficio Speciale per la Raccolta Differenziata sono stati organizzati ben 153 eventi: 50 dei quali organizzati dall’Ente Parco dell’Etna in seno alla pulizia straordinaria del Vulcano “Meglio Parco che Sporco”; 39 sono state le azioni organizzate dalle scuole aderenti alla rete “Differenziamoci” coordinata dall’Ufficio Scolastico Regionale; 68 i comuni che hanno organizzato delle iniziative tra le quali si sono distinte quelle della Unione dei Comuni delle Valli Joniche e dei Peloritani, del Comune di Cefalù e i comuni di Giarre, Misterbianco e Ispica che hanno raccolto l’appello coordinato dall’impresa di raccolta Dusty srl.

Progetto Comfort ospita quest’anno per la prima volta il villaggio Green, un intero piano riservato alle scolaresche che oggi hanno partecipato (provenienti dai comuni di Villasmundo, Melilli, Giardinello, Montelepre, Acicastello e Agrigento) a letture sulla sostenibilità e trasformazione materiali e a un laboratorio creativo sui fiori. E domani sono attesi altri 300 alunni di Siracusa, Gravina di Catania, Tremestieri e Caltagirone. Oltre una trentina i convegni organizzati dal Comitato Tecnico- scientifico, presieduto da Salvatore Cocina, presidente, e coordinati da Giuseppe Mancini, vicepresidente, qualificano il Decimo Salone Progetto Comfort.

I convegni di venerdì,13 aprile:

Nella Sala Plenaria Padiglione c (10–11) Presentazione del progetto nazionale di Legambiente “Sicilia Munnizza Free” (Legambiente Sicilia), a seguire (11–13.30) Premiazione Nazionale SERR 2017- Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (Ufficio Speciale per la differenziata Sicilia; nella Sala Jonio (10.30 – 13.30) Tariffazione puntuale – Buone Pratiche al Sud e l’Importanza del Processo di Informatizzazione (INNOVA Consorzio per l’Informatica e la Telematica); Sala Vip (10.30 – 12.30) “Il Condominio dopo la Riforma” (Sole24ORE); Sala Ciclope (10.30 – 13.30) “Soluzioni Tecnologiche Innovative per la Valorizzazione degli Scarti degli Agrumi Progetto SOCRATE” (Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente – Università di Catania); Sala Ulisse (10.30 – 12) La nuova ISO 52016 per il calcolo dinamico del complesso edificio impianto; (12– 13) “I grandi Incentivi e i nuovi Meccanismi tecnico – finanziari per l’Efficienza Energetica e per la riduzione de l rischio sismico negli edifici e nei condomini”; (13.3 0 – 14.30” Gestione pubblica della sostenibilità energetica ed ambientale (ENEA Dipartimento Tecnologie Energetiche (DTE) – AIAT; Sala Vip (14.30 – 16.30) “Il Condominio dopo la Riforma” (Sole24ORE); Sala Ciclope (14.45 – 18.30) “RSU in Sicilia. Tra futuri IN sostenibili e scelte IN consapevoli” (AIAT, AIDIC, Rotary, Università degli Studi di Catania); Sala Jonio (15 – 18) Emergenze: Alluvioni, Siccità e Desertificazione in Sicilia (F. Cancellieri e V. Piccione); Sala Ulisse (15– 18.30) La qualità delle fonti e l’informazione distorta sul tema della Sostenibilità ambientale” (Ordine Giornalisti di Sicilia); Sala Vip (16.30 – 19.30) “Qualità Architettonica e Comfort Abitativo” (EGP srl).

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *