Anche l’ex ministro Angelino Alfano è un migrante

giugno 14, 2018

 

 

 

AGRIGENTO –  – Angelino Alfano torna a fare l’avvocato. L’ex leader di Alleanza popolare, nata dopo il fallimento politico del Nuovo centro destra, al governo per dieci anni consecutivi (dal centrodestra berlusconiano al centrosinistra renziano) con vari incarichi tra cui quello di Guardasigilli,  ha ripreso il tesserino che gli è stato consegnato dal presidente dell’Ordine degli avvocati di Agrigento, Vincenzo Avanzato,  che gli era stato sospeso, come prevede la legge per incompatibilità con la carica di ministro.
“Riparto da dove ho iniziato e da come ho iniziato”, sono state le uniche parole,  di Alfano che si è recato negli uffici dell’Ordine al primo piano del Tribunale di Agrigento senza scorta e senza staff al seguito come accadeva in passato. Alfano sarà associato allo studio della moglie Tiziana Miceli, specializzata in diritto civile, ma secondo indiscrezioni l’ex ministro starebbe allestendo uno studio a Milano. Insomma, sarà un migrante o anche nel suo caso bisognerà parlare di “fuga dei cervelli”?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *