Antonello Montante va ai domiciliari, “soffre di crisi depressive”

marzo 12, 2019

Antonello Montante, l’ex presidente di Confindustria Sicilia andrà ai domiciliari. Montante è  imputato, con altri cinque imputati, nel processo col rito abbreviato per corruzione, favoreggiamento, rivelazioni di segreto d’ufficio e accesso abusivo al sistema informatico. La decisione del Tribunale del riesame è arrivata perché ormai da tempo sarebbe affetto da una patologia depressiva incompatibile con il regime carcerario.

Montante sconterà i domiciliari nella sua villa di Serradifalco, in provincia di Caltanissetta. Avrà il braccialetto elettronico, “proprio in ragione del persistente pericolo che l’imputato ponga in essere condotte criminose analoghe”, scrive il collegio del riesame. A dicembre il gip Gabriella Luparello aveva sostenuto la piena compatibilità con il regime carcerario, invece questa volta i giudici del riesame hanno ritenuto diversamente.accogliendo, dunque, la richiesta dei legali di Montante, gli avvocati Giuseppe Panepinto e Carlo Taormina che tramite un post sui social ha dichiarato: “Antonello Montante è stato liberato dopo 10 mesi di ingiusta e inumana detenzione!”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *