Calcio a 5 e impegno sociale: è il Catania futsal club

 

 

 

CATANIA – Il Catania futsal club è impegnato su due campi: quello da gioco, dove disputerà il torneo di Serie B, e quello dell’impegno sociale in un quartiere come Librino, con un patrimonio umano, sportivo e culturale che deve essere valorizzato. Per quanto riguarda il mercato, arriva dallo Sporting Catania con furore l’universale Daniele Carmeci, nella foto, giovane classe ’98. Gioca preferibilmente nel ruolo di laterale sinistro, ma è adattabile a tutte le posizioni del campo. Una manovra di mercato fortemente voluta dalla società e dal mister Carmelo Sgroi, così come è forte il desiderio di tornare a incidere nel calcio a 5. Un passato nella formazione Juniores dello Sporting con tanto di approdo alla finale playoff (tripletta decisiva in semifinale) ne hanno arricchito il bagaglio tecnico e tattico, con diverse apparizioni anche nella prima squadra a fare da cornice al tutto, prima del passaggio in prestito al G.A Bubi Merano, dopo il Torneo delle Regioni giocato con la Rappresentativa in Puglia. Una esperienza formativa lontano da casa e adesso il ritorno in Serie B con il Catania Futsal Club per provare a lasciare il segno con la propria agilità e velocità.

In campo sociale, il club rossazzurro ha varato un calendario ricco di impegni, tra calci al pallone e sostegno nelle attività scolastiche. Il Catania Futsal Club, in sinergia con il consorzio Sol.Co, la Cooperativa Sociale Mosaico, l’Associazione C’era Domani Librino e la Pgs Risurrezione, col supporto decisivo dell’Agenzia Sport Ideas presenta il programma di inclusione sociale che intende il quartiere Librino. Il tutto nella rete che racchiude il PalaNitta, palazzetto storico oltre che vero e proprio punto di aggregazione del quartiere, a Villa Fazio, punto di raccolta per i giovani che si avvicineranno al progetto. Un progetto di scuola calcio, doposcuola e ulteriori attività volte alla sensibilizzazione su temi socialmente rilevanti per la storia e il futuro di Librino, impiegando al meglio la collaborazione tra più componenti che decidono di puntare sul sempre valido motto “L’unione fa la forza”. Lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 15,00 alle ore 18,00, si apriranno le porte del PalaNitta e di Villa Fazio per i bambini e i ragazzi dai cinque anni in poi. Tante, anzi tantissime le attività proposte.

D.L.P.

Dal Giornale di Sicilia

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *