A Catanzaro prova del 9 per la promozione


 
 
 

CATANIA – Cristiano Lucarelli dà i numeri: dal 5-0 di Monopoli, al 6-0 contro il Bisceglie, dalla prova del 9 alle 6 vittorie in 6 partite da giocare, al 4-3-3 che potrebbe diventare 3-5-2, a secondo la fisionomia che il Catanzaro assumerà in campo. Ma, poi volendo sintetizzare tutto, per mettere d’accordo cifre e statistiche, speranze e possibilità c’è solo e unicamente da conquistare i 3 punti. “Sarà dura, difficile. Ci sarà da correre, sacrificarsi, attaccare e difendere in dieci. La squadra di Pancaro è rinfrancata dalla vittoria esterna, dal punto restituito dalla giustizia sportiva, ma ancora deve ottenere la salvezza e per noi sarà una battaglia, ma siamo pronti”, ha dichiarato il tecnico etneo, che stavolta si sbilancia sulla formazione, almeno che non cerchi di depistare il collega avversario, ex Catania: ripartirà dall’undici che domenica scorsa ha strapazzato il Bisceglie, anche se il dopo 6-0 nasconde più insidie del 5-0 subito a Monopoli che, alla luce dei fatti, è stato salutare. L’unico dubbio riguarda la piena disponibilità di Curiale, tormentato ormai da oltre un mese dal mal di schiena, ma il bomber sa stringere i denti e segnare gol in serie: ne basta una solo per migliorare il suo record assoluto stagionale. Ma, sicuramente, vuole andare oltre.

Perplessità di Lucarelli sull’arbitro: “Camplone contro la Casertana non mi ha convinto. Arbitri validi ce ne sono in Serie C, ma chissà perché non dirigono mai la mia squadra”.

 
Catanzaro, stadio “Nicola Ceravolo”, ore 16,45
CATANZARO (3-5-2): Nordi; Sepe, Gambaretti, Di Nunzio; Sabato, Zanini, Maita, Marin, Onescu; Letizia, Falcone. A disposizione: Marcantognini; Nicoletti, De Giorgi, Riggio, Cason, Marin, Corado, Infantino, Badje, Punturiere, Cunzi. All. Pancaro.
CATANIA (4-3-3): Pisseri, Blondett, Aya, Bogdan. Marchese; Biagianti, Lodi, Mazzarani; Barisic, Curiale, Manneh. A disposizione: Martinez, Esposito, Semenzato, Tedeschi, Bucolo, Di Grazia, Porcino, Rizzo, Brodic, Ripa, Russotto. All. Lucarelli.
Arbitro: Camplone di Pescara.
Dal Giornale di Sicilia

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *