Catania - Akragas vietato distrarsi


 
Daniele Lo Porto

CATANIA – L’eliminazione in Coppa Italia non è stata indolore, il tecnico Cristiano Lucarelli e l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco non hanno nascosto la loro delusione. Soprattutto il secondo era sicuro che alcuni calciatori “meno titolari” degli altri avrebbero approfittato dell’occasione di giocare per dare il massimo, ma così non è stato. Il bicchiere mezzo pieno suggerisce di concentrarsi sul campionato, che resta il grande obiettivo di questa stagione, con la promozione da ottenere a tutti i costi dopo che i primi due tentativi sono andati male.
Stasera c’è, intanto, da superare l’ostacolo Akragas, squadra che appare alla deriva, ma nasconde, in realtà, parecchie insidie, come sottolinea lo stesso tecnico rossazzurro: “Non sarà una partita facile, l’anno scorso è stata la bestia nera del Catania con sei punti in due gare. L’Akragas è una squadra che può avere qualche difficoltà quando deve impostare la partita ma è molto brava quando deve giocare di rimessa, lo dimostra lo 0-0 di Lecce. Dovremo cercare di sbloccarla nel primo tempo altrimenti potrebbe diventare una trappola e dobbiamo evitarla”, avverte Cristiano Lucarelli, che forse pensa proprio all’esito della partita di Coppa Italia col Cosenza: primo tempo bloccato sullo 0-0, squadra troppo “molle” e avversari che pian piano hanno preso coraggio tanto da segnare due reti. Con l’Akragas non posso esserci distrazioni e bisogna ottenere la quinta vittoria consecutiva in campionato.
Per quanto riguarda la formazione, sembra scontato il 4-3-3, anche s n on è da escludere qualche variante per creare difficoltà agli agrigentini, con gli elementi di maggiore continuità scelti tra quelli che saranno impegnati dall’inizio. Questa la probabile formazione: Pisseri; Semenzato, Aya, Bogdan, Marchese; Caccetta, Lodi, Biagianti; Mazzarani, Curiale, Russotto. A disposizione: Martinez; Djordjevic, Esposito, Lovric, Manneh, Tedeschi; Bucolo, Di Grazia, Fornito; Correia, Ripa, Rossetti.
Fischio d’inizio del signor Natilla di Molfetta, alle 20,30, allo Stadio “Angelo Massimino

Dal Giornale di Sicilia.
Nella foto Marco Biagianti.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *