Continua la routine del pre campionato in attesa del "miracolo"

 

 

 

CATANIA – Domenica di riposo per il Catania, ma oggi pomeriggio si riprende la preparazione a Torre del grifo in vista di…non si sa bene ancora cosa. Le uniche date certe sono la sentenza del Collegio di garanzia del Coni il 7 settembre e l’inizio del campionato di Lega pro il 15 settembre. Tra queste due date, però, potrebbe succedere di tutto, anche in termini positivi. La campagna acquisti del Catania, ad esempio, alimenta speranze, Dopo l’arrivo in prestito con diritto di riscatto del giovane, Joel Baraye, adesso radiomercato dà per imminente l’arrivo in rossazzurro di Luigi Scaglia, esterno di centrocampo del Parma, un elemento di grande esperienza e qualità, quasi un “lusso” in Serie C. Come tanti altri atleti messi a disposizione del tecnico Andrea Sottil sembrano più adatti ai palcoscenici della cadetteria piuttosto che della Lega pro. Molti tifosi in cuor loro ci sperano ancora nel “miracolo ripescaggio”, ma l’entusiasmo delle settimane scorse che ha portato a un’impennata della corsa all’abbonamento è finito. Nell’ultima settimana sono stati venduti pochi tagliandi, adesso è stata raggiunta quota 5.302, che non è di molto superiore al dato finale della scorsa stagione.

In attesa che si giochi la partita legale su più campi, giustizia sportiva, amministrativa, contabile, penale, ce n’è per tutti, insomma, senza dimenticare il possibile intervento del Governo tramite il sottosegretario allo Sport, il Catania ha tempo fino al 31 agosto, ma potrebbe esserci un’ulteriore proroga in caso di format a 22 squadre per la B, per definire alcune operazioni in uscita: frenata quella di Pozzebon, dopo che la Vibonese ha risolto il problema dell’attaccante,  Marchese potrebbe andare in prestito, mentre al momento non sono ancora definite le destinazioni di Cristian Caccetta e Giuseppe Fornito, quest’ultimo un “pupillo” di Lo Monaco, che forse non ha completamente convinto il tecnico. Resta ancora aperto il “caso Di Grazia”, con il fantasista catanese in rotta di collisione con la dirigenza: non vuole prolungare il contratto e, di fatto, dopo essere stato utilizzato in Coppa Italia, è tornato in castigo, tanto da aver saltato anche l’Amichevole di sabato pomeriggio contro l’Acireale di Serie D. Tripletta di Barisic, che non ha dimenticato di essere anche un fianlizzatore, e primi minuti in maglia rossazzurra per l’ultimo arrivato Joel Baraye, giusto il tempo di mettersi in evidenza con un paio di incursioni sulla sinistra e per la traversa colpita nel finale. In settimana, mercoledì, allenamento condiviso con la Igea Virtus, serie D, tradizionale avversario del Catania in fase pre campionato.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *