Per Lucarelli tre recuperati importanti

maggio 18, 2018

 

 

Daniele Lo Porto

CATANIA – Anche Luka Bogdan, (nella foto) Francesco Lodi e Luca Tedeschi sono rientrati in gruppo, cioè svolgono la preparazione insieme ai compagni. Un’ottima notizia per il tecnico Cristiano Lucarelli che avrà adesso poco meno di due settimane per riportarli in condizioni atletiche ottimali in vista del primo impegno nei play off per il Catania, con la partita di andata dei quarti il prossimo 30 maggio. Si tratta di calciatori importanti che hanno dato un valido contributo alla squadra affinchè riuscisse a piazzarsi al secondo posto dietro il Lecce e battesse allo sprint il Trapani. Lodi ha realizzato 7 reti in 29 partite. Un ottimo risultato per un regista di 34 anni, dotato di grandi mezzi tecnici e di intelligenza tattica, ma non più giovanissimo, con i suoi 34 anni. Per Lodi è sicuramente una delle stagioni più positive della sua carriera, sicuramente da quando aveva lasciato la maglia rossazzurra per provare altre esperienze. Da non dimenticare poi il 10 e lode in tema di assist. Il suo piede ha ispirato i compagni di squadra sotto porta con una costanza invidiabile. Riaverlo in campo proprio nelle partite che valgono veramente una stagione sarà importantissimo. Analogo discorso per Luka Bogdan che al suo primo campionato al Massimino si è subito rivelato fondamentale ad appena 22 anni. Ottime caratteristiche fisiche, grande capacità atletica, Bogdan ha disputato 30 partite e realizzato due reti, frutto delle sue incursioni su calci piazzati. Contro la Juve Stabia per pochi centimetri ha fallito la porta con un potentissimo colpo di testa che se fosse entrato avrebbe potuto regalare al Catania il primo posto e la promozione diretta. L’esplosione del difensore croato, che potrebbe essere uno dei pezzi pregiati nel prossimo mercato estivo, ha costretto Luca Tedeschi, che con Blondett e Aya rappresenta il terzetto d’esperienza in difesa, di disputare…appena 27 partite. Anche tedeschi è stato messo ko da recenti problemi fisici che adesso sembra aver superato.

Sono queste le novità più confortati scaturite dall’allenamento di ieri pomeriggio, nel corso del quale mister Lucarelli ha disposto e diretto esercitazioni finalizzate alla cura del possesso palla, seguite da una partita a tema su metà campo. Prosegue, intanto, il programma individualizzato per Davis Curiale, che non solo deve superare il mal di schiena, ma anche le conseguenze derivate dal dolore in termini di postura e stress fisico. Lavoro differenziato, a scopo precauzionale, per Marco Biagianti, ma non ci sono particolari problemi per il capitano che ha disputato una stagione regolare ad altissimi livelli. Anche per lui ben 29 partite e 2 reti, prestazioni sempre caratterizzate da una grande generosità, oltre che al qualificato apporto tattico e di esperienza, che gli deriva dai 34 anni di età e dalla ottava stagione in rossazzurro. Oggi, in programma, doppia seduta di lavoro a Torre del grifo.

In questi giorni di riposo, in attesa del prossimo turno dei play off, impazza il toto-promozione. Il Catania è indicato da numerosi “addetti ai lavori” come una delle squadra che si può giocare fino alla fine le chance per il salto in Serie B, come conferma anche il portiere Achille Coser, dell’Albinoleffe, che intervistato da tuttoc.com ha dichiarato: “Per la promozione vedo favorita una delle squadre con la rosa più ampia. Catania, Trapani, Pisa e Alessandria le metto davanti. Attenti al Sudtirol che entrerà in gioco ai play off ai quarti grazie al secondo posto nel proprio girone”.

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *