La fiera dei calciatori


 
 
 
Daniele Lo Porto
CATANIA – Una settimana di riposo per i calciatori, che si ritroveranno a Torre del grifo lunedì pomeriggio,

una settimana intensa per il duo Lo Monaco – Argurio

che rivedrà l’organico messa a disposizione di mister Lucarelli a luglio, alla luce del rendimento dei singoli e dei vari reparti.

Dopo metà stagione sarà valutato il rendimento dei singoli e dei vari reparti, c’è stata qualche sorpresa positiva, ma anche che ha reso al di sotto delle aspettative. La posizione in classifica non è lontana dalle aspettative, anche se quattro punti di distacco dal Lecce sono tanti, ma la squadra è ancora in corso nonostante qualche sconfitta di troppo, soprattutto le due interne. L’amministratore delegato del Calcio Catania già nelle settimane scorse ha anticipato che sono state avviate trattative per irrobustire l’organico a disposizione e consentire al tecnico qualche opzione di maggiore qualità, rispetto a quanto si è verificato nel mese di dicembre a causa di troppi infortuni concomitanti. Nessuna rivoluzione, ma

almeno 3-4 innesti

che possano garantire un girone di ritorno su livelli più alti rispetto alla prima parte della stagione. Bisognerà operare per tempo, in fretta in modo da poter sfruttare la lunga pausa di gennaio per integrare nello spogliatoio e sul campo i nuovi arrivati e affrontare il Lecce, alla ripresa del torneo, nelle condizioni migliori.

Gennaio è anche il mese nel quale è necessario valutare i contratti in scadenza, decidere conferme o cessioni per monetizzare i cartellini. Alcuni contratti riguardano atleti importanti come capitan Biagianti, (nella foto)  il catanesissimo Bucalo e l’esperto Mazzarani. Tutti e tre certamente meritevoli di conferma. In scadenza anche il portiere Martinez: in due stagioni non ha avuto l’opportunità di sporcarsi i guantoni in campionato “chiuso” com’è dal titolare inamovibile Pisseri, ma non dovrebbero esserci problemi. Sul binario di partenza, invece, potrebbe ritrovarsi il difensore esterno Djordjevic. Aveva iniziato bene la stagione, sfruttando con personalità le grandi qualità atletiche e fisiche, poi si è ritrovato in panchina in seguito al cambio di modulo (difesa da 4 a 3) ed alla crescita di Marchese. Sul suo futuro saranno fatte attente valutazioni.

In scadenza c’è anche il “turista” Calil

super pagato e con l’intenzione, sembra, di concludere la carriera a Catania senza troppo faticare. Già in estate aveva rifiutato più soluzioni, difficile che a gennaio decida di emigrare, anche perché senza ritmo partita dallo scorso maggio.

Tra i titolari si valuterà anche il rendimento di Semenzato e Caccetta, che non sempre hanno garantito quell’apporto che ci si attendeva da atleti di categoria come loro. Fine stagione in prestito, probabilmente, anche per l’attaccante Rossetti. Ha avuto poche opportunità per mettersi in mostra e da qui a maggio servono attaccanti in grado di sfruttare ogni minima occasione. Stesso discorso per Correia, in prestito dall’Inter. “Elemento importante” lo aveva definito Lo Monaco a inizio stagione che aveva sottoscritto il prestito con opzione di riscatto, ma al momento non sembrano esserci le condizioni.

“Di mercato non parlo…” ha dichiarato, intanto, mister Lucarelli che sottolinea che lui si limita ad allenare i calciatori che la società gli mette a disposizione.

Dal Giornale di Sicilia
 

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *