A Pagani per vincere

ottobre 20, 2018

 

 

 

CATANIA – Sulla carta è una trasferta facile facile: rossazzurri in gran forma, Paganese in caduta libera. Il Catania è un rullo compressore, dieci punti in quattro partite, i locali fino ad ora hanno ottenuto un solo pareggio e collezionato cinque sconfitte. Sono la cenerentola del campionato.

Andrea Sottil avverte i suoi, protagonisti di un’ottima prestazione contro il Trapani, ma molto stressante sul piano atletico, tattico e della concentrazione: “Conosco molto bene l’ambiente di Pagani e sono sicuro che sapranno caricarsi in vista della gara. Non dobbiamo assolutamente sottovalutare i nostri avversari, ma sfruttare al massimo i loro punti deboli che abbiamo già studiato e che si manifesteranno sul campo”. Il tecnico etneo saggiamente stimola i suoi, anche in vista di un più che probabile turnover oltre che per le assenze forzate perché bisognerà risparmiare energia in vista della successiva trasferta a Monopoli, martedì sera. La comitiva rossazzurra si trasferirà in Puglia direttamente dopo la partita di Pagani, senza rientrare in sede. Indisponibile Giuseppe Rizzo, per il brutto infortunio al gomito subito contro il Trapani, il giovane attaccante Vassallo, squalificato per una giornata, e probabilmente sarà tenuto a riposo Maks Barisic, anche lui uscito malconcio dal “Massimino”. Potrebbe esserci spazio per Llama, all’esordio stagionale: l’argentino scalpita come un puledro, e per Bucolo, che potrebbe fare coppia con Biagianti o Angiulli. Prevedibile l’impiego iniziale di Curiale e la staffetta con Marotta. Anche l’attaccante napoletano, al suo primo gol in campionato, avverte i compagni. “A Pagani ci aspetta un altro impegno fondamentale, dobbiamo gestire bene le nostre risorse atletiche anche in vista della successiva trasferta”. Paganese in formazione d’emergenza per l’indisponibilità di Cesaretti, Punzi, Schiavino e degli ex rossazzurri Musacci e Fornito.

Pagani, stadio “Marcello Torre”, ore 14,30

PAGANESE (3-5-2): Galli; Diop, Piana, Acampora; Tazza, Gaeta, Nacci, Sapone, Della Corte; Alberti, Scarpa. A disposizione. Cappa; Carotenuto, Cori, Parigi, Verdicchio,

Cappiello, Santopadre, Garofalo, Della Morte, Amadio, Longo, Gargiulo. All. Fusco.

CATANIA (4-2-3-1): Pisseri; Ciancio, Aya, Silvestri, Esposito; Biagianti, Bucolo; Scaglia, Lodi, LLama; Curiale. A disposizione: Pulidori, Fabiani, Baraye, Calapai, Lovric, Angiulli, Rizzo A., Manneh; brodic, Marotta, Mujkic. All. Sottil.

Arbitro: Marcenaro di Genova.

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *