Il Catania deve reagire

novembre 17, 2018

 

 

 

 

CATANIA  – Juve Stabia lanciatissima nella corsa verso la Serie B un po’ a sorpresa forse, dopo i problemi estivi. Il Catania, invece, ha rallentato la corsa: solo 3 punti in altrettante partite, frutto di una vittoria (Siracusa) e due sconfitte. Tra le formazioni opposte oggi pomeriggio al “Menti”  ben 5 punti di differenza, che non sono pochi dopo appena 9 partite. La squadra campana, inoltre, segna a raffica e subisce gol col contagocce e fino ad ora è imbattuta. Insomma, per gli etnei non poteva esserci avversario peggiore, soprattutto dopo la batosta interna subita dal Catanzaro che sembrava il Barcellona: possesso palla ininterrotto e facilità nell’andare al tiro. Andrea Sottil deve affidarsi all’orgoglio dei suoi e, magari, mettere in campo una squadra equilibrata che non soffra costantemente l’inferiorità numerica nei vari reparti, come invece, accade spesso. La difesa a 3 ha dimostrato evidenti limiti di tenuta, il centrocampo si sorregge sui chilometri di capitan  Biagianti e sulle invenzioni di Lodi in fase di finalizzazione, ma se il “cecchino” viene marcato stretto i rifornimenti per Marotta e Curiale, o Manneh, diventano occasionali.

Insomma, il 3-4-1-2 andrebbe rivisto, rispolverando il 4-3-1-2 che pur non garantendo gioco travolgente aveva portato, comunque, risultati positivi. A Castellammare bisognerà, poi, scendere in campo con il coltello tra i denti: il clima sarà incandescente sia per l’entusiasmo nel sostenere una squadra che fa sognare, ma anche per qualche ruggine di troppo tra l’ex Fabio Caserta e il club etneo. Le “vespe”, tra l’altro, nell’aprile scorso bloccando sullo 0-0 il Catania al Massimino, diedero un colpo mortale alle residue speranze di promozione diretta, con strascico di polemiche e confronti personali.

Castellammare di Stabia, stadio “Romeo Menti”, ore 18,30

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani, Vitello, Alllievi, Troest, Aktaou; Calò, Mastalli, Viola; Di Roberto, Melara, Paponi. A disposizione:  Venditi; Schiavi, Mezavilla, Vicente, Carlini, Ferrazzo, Stallone, Castellano, Dumancic, Sinani, Lionetti, Elia. All. Caserta.

CATANIA (4-2-3-1): Pisseri; Esposito, Aya, Silvestri, Baraye; Biagianti, Bucolo;  Ciancio, Lodi, Manneh; Marotta. A disposizione: Pulidori; Lovric, Scaglia, Rizzo G., Angiulli, Rizzo A., Mujkic,  Barisic, Vassallo, Curiale, Brodic. All. Sottil.

Arbitro. Sozza di Seregno.

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *