Calcio, Lega pro: il Catania ricomincia da tre

Lecce-Catania si preannuncia una gara ricca di emozioni al Via del Mare con le due squadre che vengono entrambe da una sconfitta importante. Il Catania, dopo l’inaspettata debacle contro il Melfi, le dimissioni improvvise di Petrone e l’arrivo in prima squadra di Giovanni Pulvirenti, dovrà ricompattare squadra e ambiente e cercare una vittoria che, concorrenti permettendo, farebbe ancora sperare nei playoff. Il Lecce dal canto suo punta a risalire in testa al girone lanciando la sfida al Foggia per la vittoria finale lasciandosi così alle spalle la brutta sconfitta con il Francavilla.

Sfida playoff tutta da vivere quella tra Siracusa e Fondi con gli aretusei che vengono dalla spettacolare vittoria sulla Vibonese per 4-1 e da una striscia di tre vittorie consecutive che li ha portati al 9º posto in classifica.Il Fondi cercherà il sorpasso proprio nei confronti dei padroni di casa forte di cinque risultati utili consecutivi.

Cosenza- Fidelis Andria: dopo il buon pareggio di Pagani il Cosenza affronterà un’Andria sulle ali dell’entusiasmo dopo la convincente vittoria con l’Akragas. Sfida chiave nella corsa ai playoff che vede favoriti i padroni di casa in una gara dall’esito tutt’altro che scontato.

Casertana-Messina è una sfida che vede affrontarsi due squadre in un momento delicato della loro stagione. La Casertana, uscita con le ossa rotte dopo la sconfitta per 3-1 a Reggio Calabria, dovrà rialzarsi in fretta; vincere significherebbe infatti, in caso di risultati favorevoli scavalcare Catania e Fondi in una corsa ai playoff che si preannuncia tutta da vivere.Il Messina forte della vittoria in casa con il Monopoli vuole mettere in cassaforte la salvezza per guadagnarsi così la permanenza in questa categoria.

Juve Stabia-Paganese: aa Juve Stabia è chiamata a confermarsi in casa dato che la vittoria in casa manca ormai dal 22 dicembre e un risultato positivo in questo derby dopo lo scivolone contro il Foggia potrebbe davvero significare terzo posto in classifica. La Paganese arriva al derby nella speranza di consolidare la salvezza ,forte dei sette punti di vantaggio dalla zona playout e di confermarsi proprio nella partita più sentita dopo il positivo fin qui girone di ritorno.

Gara insidiosa tra Taranto ed Akragas con i pugliesi che cercheranno di non essere invischiati nei playout nonostante siano falcidiati dagli infortuni di Paolucci, Guadalupi e Pirrone ai quali si aggiunge lo squalificato Lo Sicco. Gli agrigentini vengono dalla terza sconfitta consecutiva avvenuta nel campo dell’Andria per 1-0 e cercheranno senza dubbio di invertire il trend negativo per evitare un ulteriore peggioramento della loro già compromessa classifica in ottica salvezza.

Melfi-Catanzaro. Delicatissima sfida salvezza che vede entrambe le squadre venire da due vittorie importanti. I padroni di casa reduci dal sorprendente 0-2 a Catania dopo l’incredibile serie di 11 gare senza vittoria cercheranno di rimanere aggrappati alle concorrenti nonostante i 9 punti che li separano dalle zone tranquille della classifica. Prova di maturità per il Catanzaro che dopo la convincente vittoria sul Matera per 3-1 ha l’opportunità di agganciare il sestultimo posto che dista soltanto due punti.

Vibonese-Virtus Francailla. Le due squadre arrivano al match in una situazione di classifica decisamente differente. Se la Vibonese, reduce dalla terza sconfitta consecutiva dopo il 4-1 contro il Siracusa vede la salvezza allontanarsi sempre di più il Francavilla viene dalla sorprendente vittoria con il Lecce per 2-1 con l’opportunità, in caso di risultati favorevoli di portarsi al terzo posto.

Matera-Reggina: i locali partono comunque favorito nonostante le assenze di Armellino e Salandria. I padroni di casa sperano di consolidare il terzo posto dopo le cinque sconfitte consecutive guardandosi però da una Reggina che dopo un 3-1 rifilato alla Casertana cercherà di tirarsi fuori dalle zone calde.

Monopoli-Foggia. Il posticipo di questa giornata vede affrontarsi lunedì Monopoli e Foggia. Il Monopoli dovrà cercare di restare ancorato alla salvezza dopo la sconfitta di Messina contro un Foggia che viene dalla vittoria per 1-0 contro la Juve Stabia che gli è valsa la terza vittoria consecutiva e, soprattutto il primato in solitaria a +1 sul Lecce.

Damiano Tucci

Nella foto Marco Biagianti, capitano del Catania

 

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *