Caltagirone, Lorenzo Chinnici e #Lasiciliainunbarattolo

luglio 23, 2018

 

 

 

 

CALTAGIRONE – La personale del maestro Lorenzo Chinnici “Angeli a Calatagèron”, allestita nella sala “Silvio Milazzo” del palazzo municipale è visitabile sino al 20 agosto.  Il ricordo del Caravaggio, che tra il 1608 e il 1609 fu nella città calatina, è stato ravvivato ai presenti, durante l’inaugurazione sabato scorso,  dal famoso Craig Warwick “L’uomo che parla con gli Angeli”, guest star internazionale, ospite della manifestazione e grande appassionato d’arte.  I capolavori del maestro Chinnici, accompagnati dai versi dello scrittore Vincenzo Calì, racconteranno una Sicilia magnetica, punto di incontro tra energie ataviche e nuove pulsioni. Saranno parte integrante della mostra le installazioni de #Lasiciliainunbarattolo, i contenitori che custodivano i colori che Chinnici utilizzava per dipingere e, oggi rigenerati, racchiudono le “essenze di Sicilia” e l’anima stessa del maestro, che unitamente a voci, odori, sapori, suoni, risa e poesie, si propagheranno tra gli astanti coinvolgendoli in una danza senza tempo.  La mostra rende possibile ritorni importanti, facendo sì che Caltagirone, custode della banca del grano, germogli a nuova vita. A suggellare questo momento, il sodalizio con Simenza, cumpagnia siciliana sementi contadine, che accoglierà i partecipanti con le sue degustazioni.
“Angeli a Calatagèron” deve la sua realizzazione anche alla mediazione della calatina Michela Velardita (che espone alcune sue opere) e alla positiva accoglienza del progetto da parte del Comune di Caltagirone. La manifestazione è organizzata totalmente con fondi privati ed è senza alcuno scopo di lucro.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *