Catania, alla zona industriale occorrono interventi mirati per il 2018

CATANIA – Anche il 2018 inizierà con le problematiche di sempre per la zona industriale di Catania.
Ecco che, Salvatore Tomarchio, presidente della commissione al Patrimonio, chiede ai rappresentanti dell’Irsap Sicilia, delle forze imprenditoriali e del Comune di stabilire una tabella di marcia definitiva, dividere l’area in lotti di intervento ed investire così le poche risorse a disposizione in modo oculato ed efficiente. „”Oggi l’intero sito deve fare i conti con vie-gruviera, sterpaglie e carenza di sicurezza. I primi interventi di quasi 130 mila euro – spiega Tomarchio – per rispondere all’emergenza idrica da parte dell’Irsap, possono essere un segnale da tenere in considerazione, ma se a questo non seguono ben altri tipi di lavori, dai costi molto più copiosi, il rischio è quello di vanificare i pochi interventi fatti finora. In sostanza, vanno beni i tavoli di dialogo, vanno bene i sopralluoghi e le sedute itineranti. Ma se non c’è una reale manifestazione comune di interessi, che si traduca in fondi e stanziamenti da investire, il rischio è quello di avere nuovamente la zona industriale in ginocchio al prossimo incendio o al prossimo periodo prolungato di piogge torrenziali. Le emergenze e le carenze sono troppo evidenti e durano da troppi anni per cercare di nasconderle con i lavori spot”.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *