Catania-Catanzaro: vittoria necessaria per avvicinarsi al Trapani

 

 

Daniele Lo Porto

CATANIA – “Il Catanzaro gioca un calcio di un certo tipo, fatto di fraseggio e di verticalizzazioni, davanti spesso non dà punti di riferimento. Dobbiamo essere concentrati e fare delle cose che possono dargli fastidio in fase offensiva”. Andrea Sottil sa che sarà un’ altra partita difficile, “lunga”, come contro il Siracusa, come contro il Trapani rimasto sempre in partita. Ma bisogna ripartire dal finale tutto “anema e core” della gara di recupero nel turno infrasettimanale, con un pizzico di prudenza in più perché Gaetano Auteri, che siede sulla panchina giallorossa, sembra avere un conto personale con gli etnei. “Giocare ogni tre giorni è impegnativo, anche perché non ci dà il tempo di lavorare sugli errori commessi perché si torna subito in campo – ha dichiarato in sala stampa il tecnico del Catania – ma abbiamo avuto un giorno in più per recuperare e giochiamo di nuovo in casa, davanti ai nostri tifosi, di dare continuità di prestazione e di risultato contro una squadra che è stata costruita anch’essa con obiettivi prestigiosi, per cercare di conquistare la vittoria del campionato il Catanzaro ha giocatori importanti allenati da un allenatore molto bravo che secondo me dovrebbe stare in categorie diverse dalla Serie C”.

Sottil non dovrebbe cambiare molto per quanto riguarda assetto tattico e interpreti. Ci sono dei convocati che non sono al meglio della condizione fisica e alcune assenze che impediscono adeguate soluzioni. Sembrerebbe riconfermata la posizione di Curiale “largo” sul fronte offensivo che ottiene i complimenti di Sottil per essersi sacrificato tanto per la squadra e aver creato gli spazi giusti. In attacco, comunque, bisogna essere più precisi, così come a centrocampo dove si perdono tanti palloni soprattutto in fase di impostazione. Ma la squadra sta crescendo, deve migliorare in continuità e qualità di gioco.

Catania, stadio “Angelo Massimino”, ore 14,30

CATANIA (4-3-1-2): Pisseri, Calapai, Aya, Silvestri, Ciancio; Bucolo, Biagianti, Scaglia; Lodi, Marotta, Curiale. A disposizione: Pulidori; Baraye, Esposito, Lovric, Angiulli, Manneh, A. Rizzo, G. Rizzo, Barisic, Brodic, Mujkic. All. Sottil.

CATANZARO (4-4-2): Elezaj; Celiento, Figliomeni, Nicoletti, Favalli; Statella, Maita, De Risio, D’Ursi; Giannone, Ciccone. A disposizione: Furlan, Mittica; Riggio, Signorini, Nikolopoulos, Iuliano, Eklu, Fischnaller, Posocco, Infantino, Konoute, Reposso. All. Auteri.

Arbitro: De Angeli di Abbiategrasso.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *