Corti in Cortile edizione numero 11

Corti in Cortile edizione numero 11

CATANIA – Undici candeline sulla torta del festival di cinema breve Corti in Cortile. L’appuntamento imperdibile per cinefili e curiosi tornerà per l’undicesima edizione dal 20 al 22 settembre: location storica il Palazzo della Cultura, nella Corte intitolata a Mariella Lo Giudice.

Un progetto cinematografico di ampio respiro, inserito all’interno del cartellone estivo degli eventi catanesi, che ad ogni edizione riserva sempre nuove ed accattivanti sorprese, mantenendo però il suo tradizionale format, con gli incontri con addetti ai lavori, workshop, dibattiti, cortometraggi e documentari durante la mattina e il pomeriggio, e le proiezioni dei corti in concorso al Premio Corti in Cortile la sera.

Tanti i lavori pervenuti da tutto il mondo; ventuno quelli che il direttore artistico Davide Catalano sta selezionando per regalare al pubblico della kermesse tre serate magiche ed emozionanti, come solo il cinema sa fare. “L’obiettivo di Corti in Cortile – spiega Davide Catalano – è quello di dare visibilità ai nomi emergenti, ed incentivare artisti e produttori a girare le proprie opere a Catania, set naturale e unico.” A valutare i corti in gara una giuria di esperti composta dal regista Claudio Canepari, l’autore e sceneggiatore Michele Astori, la montatrice Chiara Vullo, l’autore e scrittore Piergiorgio Di Cara, il Direttore della sede Sicilia del Centro Sperimentale di cinematografia Ivan Scinardo. Confermati gli appuntamenti con Cinema e Ambiente, a cura di Liliana Parisi, amministratore delegato di Sicilgrassi, partner dell’evento; Cinema e Psichiatria di Totò Calì, Immaginario non Immaginario di Davide Bennato, Corti a Scuola di Pina Arena. I cortometraggi siciliani ed internazionali a cura di Beppe Manno e Francesca Aversa, la sezione cortometraggi d’animazione gestita da Emanuele Rauco, ed il tour nei luoghi dei set cinematografici catanesi Cineturismo, curato da Elena Granata e Cateno Piazza.

Tra le novità di questa undicesima edizione il convegno di Alessandro Drago Scena del crimine tra cinema e realtà, il corso di Sceneggiatura per il Cinema tenuto da Davide Chiara, L’image d’après, lezione sulla direzione della fotografia nel cinema, a cura di Alice Strano; la sezione Smart Movie di Enrica Conversano e Guido Nicolosi, l’incontro con i giurati Claudio Canepari, Michele Astori e Chiara Vullo, e il workshop Spot in tre giorni, seminario pratico di Francesco Di Mauro, Adriano Spadaro e Samir Kharrat, per imparare a girare un cortometraggio in 72 ore. Un weekend settembrino ricco di eventi, organizzato dall’associazione VisioneArte, in collaborazione con il Comune di Catania, Assessorato alla Cultura, la Regione Siciliana, Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, e l’Accademia di Belle Arti di Catania.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *