Dopo l'incendio alla Playa bisogna ripartire subito

Dopo l'incendio alla Playa bisogna ripartire subito

CATANIA – “Quanto accaduto alla Playa mercoledì deve farci riflettere sull’importanza della prevenzione ma deve anche spronarci a non arrenderci, così come hanno fatto tanti imprenditori del litorale che si sono rimboccati le maniche e già dall’indomani hanno permesso a cittadini e turisti di poter usufruire dei servizi offerti”. Ad affermarlo è il segretario provinciale della Cifa Gaetano Benincasa che esprime a nome suo e dell’organizzazione rappresentata piena solidarietà agli imprenditori e ai lavoratori che hanno subito danni a causa del pauroso incendio che è divampato alla Playa di Catania. “Mi unisco all’appello del sindacato balneari circa l’opportunità di aprire la bretella presente su viale Kennedy che si collega con via San Giuseppe la Rena per garantire una via di fuga in caso di emergenza. Non possiamo più rischiare – aggiunge Benincasa – che in caso di incendio in estate o di bombe d’acqua in inverno si rischi di non poter aiutare ancora più tempestivamente chi ha bisogno di soccorso. In questa occasione tutti i soccorritori si sono rivelati insostituibili e a loro va un plauso perché hanno operato per mettere in sicurezza la zona salvando di fatto centinaia di bagnanti presenti negli stabilimenti balneari. Adesso serve imparare da quanto accaduto ma anche, così come chiesto dal sindaco della città Salvo Pogliese, non creare allarmismi che potrebbero allontanare i fruitori dalla Playa che resta operativa e pronta ad accogliere chi vuol passare qualche ora di svago”.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *