Tondo Gioeni, positivo il test sulla nuova viabilità. Ma con poche auto

maggio 26, 2018

 

 

 

CATANIA – “Dovremo attendere lunedì per un nuovo test, ma per il momento pare che la nuova viabilità realizzata per diminuire la pressione del traffico sul Tondo Gioeni stia funzionando”.
Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco durante il sopralluogo sulla via Roberto Giuffrida Castorina, la bretella perno del progetto di viabilità messo a punto dagli esperti del Comune di Catania e che è partito questa mattina alle 7,30. Le auto, grazie alla segnaletica e indirizzati da pattuglie della Polizia municipale, hanno seguito il nuovo percorso che era stato anticipato nei giorni scorsi ai mezzi d’informazione.  Tutto è andato liscio fin dall’inizio, in particolare in quella via Roberto Giuffrida Castorina allungata per consentire la nuova viabilità.
“Era da tanto – ha detto Bianco – che non si faceva una strada nuova Catania. E questa è molto importante perché alleggerirà il traffico sulla circonvallazione proprio all’altezza del Nodo Gioeni. Le vetture che fino a oggi giungevano sulla circonvallazione dalla via Caronda non potranno più entrare da quel punto, in cui si creava il massimo della confusione. Dovranno percorrere le vie Rosso di San Secondo, Giuffrida Castorina e dei Salesiani e raggiungere la circonvallazione o dalla via Vincenzo Giuffrida o dal viale Vittorio Veneto. Ciò, secondo gli esperti, ridurrà il volume di traffico sul Tondo Gioeni portando a un auspicato miglioramento della viabilità sui punti caldi della circonvallazione”.
Al sopralluogo erano presenti tra gli altri gli assessori Rosario D’Agata, Salvo Di Salvo, Michele Giorgianni e Maria Ausilia Mastrandrea oltre al presidente della Municipalità Salvo Rapisarda con il consigliere Marco Mirici. 

Parlando con i giornalisti, Bianco ha spiegato inoltre che saranno attuate altre strategie per fluidificare il traffico sulla circonvallazione. Per esempio il semaforo a chiamata di viale Odorico da Pordenone, all’altezza della Chiesa di Nostra Signora di Lourdes, funzionerà soltanto il sabato e la domenica e in quel punto sarà istituito il limite di velocità di trenta chilometri orari e saranno realizzate delle strisce pedonali rialzate. I lavori per le strisce saranno portati a termine di notte per non causare problemi al traffico. Inoltre sono allo studio dei sistemi per consentire una più efficace modulazione delle ampiezze delle carreggiate sul Tondo Gioeni.
Ai cronisti che chiedevano a che punto fosse la realizzazione del prospetto del Tondo Gioeni, il Sindaco ha risposto che nel giro di una settimana o poco più sarà consegnato alla città.
“E – ha detto – avrà un grande valore simbolico: la fontana incastonata dal verde verticale richiama infatti quella dell’Amenano, detta l’acqua a linzolu, che si trova all’inizio della via Etnea. Questa nuova fontana chiuderà la strada più importante della nostra città e fungerà da accesso al Parco Gioeni”. Parlando della via Giuffrida Castorina, inoltre, Bianco ha sottolineato come rappresenti anche un’importante via di fuga.
“Ha poi – ha detto il Sindaco – un doppio marciapiede, così come chiesto dai residenti, per passeggiare, nel verde. Inoltre chiederemo ai ragazzi dell’Accademia di Belle Arti di Catania di realizzare un murale con motivi floreali per abbellire questa strada”.
Soffermandosi a parlare con gli abitanti, Bianco, constatato come si dovrebbe compiere un tragitto davvero troppo ampio per immettersi su via Torino, ha chiesto all’Ufficio traffico urbano che, solo per i residenti, nei primi cinquanta metri la nuova strada diventi a doppio senso di circolazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *